LE GIORNATE DEL LAVORO DAL 12 AL 14 GIUGNO A FIRENZE.

TANTI CONFRONTI, SPETTACOLI, INCONTRI, SENZA DIMENTICARE IL CIBO: PER IL CORPO E PER LA MENTE. Sarà Firenze ad ospitare, dal 12 al 14 giugno, la seconda edizione de ‘le Giornate del Lavoro‘, una tre giorni di incontri, dibattiti, iniziative pubbliche e manifestazioni culturali organizzate dalla Cgil per mettere al centro dell’attenzione il lavoro e i lavoratori.
‘Il futuro del lavoro’, questo lo slogan scelto per l’ edizione di quest’anno che si è deciso di ripetere dopo il successo ottenuto l’anno scorso a Rimini.

SCARICA QUI il programma completo in pdf.

Sono attese personalità di rilievo della politica, della cultura e dell’imprenditoria. Non mancheranno momenti di svago con concerti, spettacoli e proiezioni di film.
“Il senso della manifestazione è far dialogare posizioni differenti: non è una rassegna di dirigenti della Cgil, la cui presenza è volutamente poco nutrita, vogliamo piuttosto dare spazio ai nostri interlocutori, per ragionare del lavoro di oggi e capire quale sia il suo futuro”, così il segretario confederale della Cgil, Nino Baseotto alla conferenza stampa di presentazione. “C’è infatti – ha proseguito – una fitta rete di dibattiti che declinano in vario modo il tema del lavoro”, ha concluso il dirigente sindacale esprimendo altresì un ringraziamento al Comune e alla Regione che hanno dato il patrocinio all’evento.
Ad aprire la kermesse, venerdì alle 15.00 in piazza Santissima Annunziata, saranno il segretario confederale della Cgil, Nino Baseotto, ed il sindaco di Firenze, Dario Nardella, che porterà il saluto della città. A seguire la proiezione di una video intervista a Giorgio Napolitano a cura del giornalista Rai Gerardo Greco.

L’ultimo appuntamento è previsto per domenica 14 giugno alle ore 18.30, quando in piazza Santissima Annunziata il direttore de ‘Il Sole 24 Ore’, Roberto Napoletano, intervisterà il segretario generale della Cgil, Susanna Camusso.
Contrattazione, lavoro minorile, alimentazione, scuola, legalità, periferie, ambiente, made in Italy, welfare, democrazia e austerità: sono solo alcuni dei temi al centro dei numerosi dibattiti in programma. Vi parteciperanno, tra gli altri, tutti i segretari confederali della Cgil, i Ministri Giuliano Poletti e Maurizio Martina, il Presidente della Regione Toscana Enrico Rossi, gli imprenditori Alfio Marchini e Oscar Farinetti, il Direttore Generale di Confindustria Marcella Panucci, il Presidente Giovani Imprenditori di Confindustria, Marco Gabriele Gay, la Presidente della Commissione Parlamentare Antimafia Rosy Bindi, il sindaco di Torino Piero Fassino, il Presidente di ‘Libera’ don Luigi Ciotti, il Presidente della Commissione Episcopale della CEI Giancarlo Maria Bregantini, l’architetto Massimiliano Fuksas, il geologo Mario Tozzi, i Vice Ministri delle infrastrutture e dei Trasporti, Riccardo Nencini e dell’Economia, Enrico Morando, i professori Luigi Berlinguer, Stefano Rodotà, Massimo Cacciari, ed il Governatore della Banca d’Italia Ignazio Visco.
Video e cinema. ‘Lunghi e lunghissimi: il lavoro si racconta’ è la rassegna di film prodotti dalla Cgil che verranno proiettati durante le tre giornate all’ Odeon Cinehall in Piazza Strozzi, mentre la Camera del Lavoro ospiterà la rassegna ‘Corti e cortissimi: le storie del lavoro raccontate dalla Cgil’, un loop (dalle ore 10 alle 16) di video prodotti dalle strutture della Confederazione in collaborazione con la Web Tv della Cgil Lombardia.
Spazio alla gastronomia, con degustazioni di prodotti tipici toscani e non, a cura di Flai Cgil e Alpaa, oltre ad iniziative per bambini e mostre.
Anche tanta musica per la tre giorni fiorentina: piazza SS. Annunziata ballerà a suon di folk rock e combat: sul palco, infatti, tre band che negli anni hanno espresso al meglio lo spirito del genere in Italia, gli Après la Classe, i Modena City Ramblers e la Bandabardò. Si esibiranno rispettivamente il 12, 13 e 14 giugno a partire dalle ore 22.00. Ad accompagnare l’apertura della kermesse, nel pomeriggio di venerdì 12 giugno, sarà il ritmo balcanico della street band Zastava Orkestar.
Nei luoghi in cui si svolgeranno le iniziative (piazza Santissima Annunziata, Istituto degli Innocenti, Teatro del Sale, Camera del lavoro, cinema Odeon, auditorium palazzo Panciatichi e Palazzo Vecchio) i cittadini potranno partecipare alla riflessione lanciata dalla Cgil sul nuovo Statuto dei lavoratori tramite post-it, urne per suggerimenti e video box.
Sarà possibile seguire questa edizione de ‘Le Giornate del Lavoro’ su Cgil.it, Rassegna.it, in diretta audio-video su RadioArticolo1.it, e sui socialnetwork Facebook e Twitter.