LA CARTA DEI DIRITTI ALL’INCONTRO CON I GRUPPI PARLAMENTARI

È iniziata, con un incontro con il gruppo misto al Senato, la presentazione della “Carta dei diritti universali del lavoro” che sarà via via illustrata ai vari gruppi dei due rami del parlamento secondo un calendario che si svilupperà per tutto l’arco del mese.
La proposta di legge di iniziativa popolare su cui la Cgil ha raccolto 1 milione 200 mila firme certificate, presentate lo scorso 29 settembre al presidente della Camera Laura Boldrini, prosegue dunque il percorso delineato dal sindacato con l’obiettivo di aprire al più presto una discussione parlamentare sul testo ed arrivare in tempi brevi alla sua calendarizzazione in aula.

Accanto all’impegno sulla proposta di legge si esplica anche quello per i referendum. Lunedì 16 gennaio è stato costituito il “Comitato per il Sì” ai due quesiti sul lavoro promossi dalla Cgil per l’abrogazione dei voucher e per la responsabilità solidale in materia di appalti. Il Comitato è presieduto dal segretario generale Susanna Camusso, composto da tutti i membri della segreteria confederale (Nino Baseotto, Vincenzo Colla, Rossana Dettori, Gianna Fracassi, Roberto Ghiselli, Franco Martini, Giuseppe Massafra e Tania Scacchetti), dalla presidente del Comitato direttivo Morena Piccinini, dai giuristi Vittorio Angiolini e Umberto Carabelli. Del Comitato fanno parte anche Gianfranco Fattorini, Barbara Apuzzo e Moulay El Akkioui, dell’area Organizzazione della Cgil.