DAVANTI ALLA CAMERA CONTRO I VOUCHER

Tre giorni di presidio in piazza Montecitorio, in concomitanza con la discussione del cosiddetto “decreto dignità” alla Camera, per dire no alla reintroduzione dei voucher in agricoltura, o meglio all’ allargamento delle maglie sull’uso dei buoni lavoro che in realtà nel settore esistono già e sono ben regolamentati.
Dal 24 luglio Flai Cgil, Fai Cisl e Uila Uil sono dunque in piazza con lavoratori e delegati provenienti da tutta Italia. Assieme a loro, delegazioni della Filcams Cgil e di Fp Cgil, Cisl Fp e Uil Fpl.

continua a leggere

TURISMO: FINALMENTE IL CONTRATTO PER LE AZIENDE CONFESERCENTI

Dopo cinque anni è stato siglato da Filcams Cgil, Fisascat Cisl e Uiltucs il rinnovo del contratto nazionale del turismo per le aziende aderenti a Confesercenti. Sono stati sottoscritti tre verbali di rinnovo (pubblici esercizi, alberghi e campeggi e agenzie di viaggio) e un protocollo aggiuntivo che motiva le ragioni di questa impostazione, determinata dal mutato contesto della contrattazione di settore, dalla necessità di evitare ulteriori fenomeni di dumping fra le differenti discipline contrattuali esistenti e di salvaguardare il “sistema Confesercenti”.

continua a leggere

ANCORA I VOUCHER? NO, GRAZIE!

La Cgil è fermamente contraria all’ipotesi di reintrodurre i buoni lavoro (voucher) caldeggiata dal Governo che li vorrebbe rendere strutturali, soprattutto nell’agricoltura e nel turismo.
“La Cgil è assolutamente contraria all’ipotesi di reintroduzione dei voucher, contro cui continuiamo la nostra iniziativa. I voucher non sono uno strumento utile, in particolare in agricoltura”, ha dichiarato Susanna Camusso, segretario generale della confederazione che l’anno scorso si mobilitò con successo per frenare l’esplosione del ricorso ai buoni lavoro raccogliendo oltre 1.100.000 firme per un referendum abrogativo.

continua a leggere

RISTORAZIONE E TURISMO: SI È ARRIVATI ALL’ACCORDO

Dopo quasi cinque anni – e una lunga serie di scioperi e mobilitazioni – è stata raggiunta l’intesa per il contratto della ristorazione collettiva e commerciale, pubblici esercizi e turismo che prevede un aumento medio di 100 euro.
Lo hanno firmato il 9 febbraio i sindacati del settore con Fipe Confcommercio, Angem e Aci Alleanza delle Cooperative. Circa un milione i lavoratori interessati nel mondo della ristorazione: piccoli bar, mense e grandi gruppi della ristorazione autostradale.

continua a leggere

NUOVO CONTRATTO PER IL TURISMO

Finalmente, a quasi 4 anni dalla scadenza, è stato siglato il contratto nazionale del turismo per i 200.000 lavoratori delle aziende aderenti a Aica Federturismo Confindustria (tra gli altri, Alpitour, Marriot-Starwood, Nh Hotels, Starhotels, Carlson Wagon Lit, ecc).

continua a leggere

TERZIARIO: SCIOPERO RIUSCITO. PIU’ DI 1.000 A VENEZIA

filcams_6maggio_corteoVasta adesione, alla faccia di tutte le difficoltà in una categoria altamente frammentaria e ricattabile, allo sciopero che oggi, 6 maggio, ha coinvolto i lavoratori del turismo (alberghi, bar, ristoranti), delle mense, delle pulizie, delle farmacie e delle terme per il rinnovo dei contratti.
Piena la riuscita della manifestazione regionale a Venezia, con una partecipazione superiore alle aspettative della vigilia. Treni, pullman, auto sono giunti nel capoluogo lagunare da tutta la regione portando centinaia e centinaia di manifestanti, attrezzati con bandiere, striscioni, cartelli su cui campeggiava la scritta “#fuoriservizio” assunta ad emblema della manifestazione: a Venezia come nel resto d’Italia.

continua a leggere