NON SI SCOMMETTA SULLA PRECARIETÀ

Christian Ferrari, Segretario generale della Cgil del Veneto interviene sul Decreto Dignità rispondendo al Presidente Zaia e agli imprenditori veneti. “Non si scommetta – dice- sulla precarietà” e la politica punti su altri terreni per una crescita di qualità anziché  “assecondare egoismi autolesionistici”.

continua a leggere

OPERAIO STRANIERO COLPITO A COLPI DI CARABINA. NO ALLA BARBARIE

Un uomo spara dal terrazzo della propria casa contro un operaio straniero. Lo sconcertante episodio, che ricalca la dinamica del ferimento della bambina rom a Roma, è accaduto a Cassola, nel vicentino.
Secondo quanto riportato dalla stampa, la vittima, di origine capoverdiana e dipendente di una ditta di impianti elettrici, stava lavorando a circa 7 metri di altezza su una pedana mobile quando ha udito un colpo e avvertito un forte dolore alla schiena che ha iniziato a sanguinare.

continua a leggere

UNA FIRMA PER DIRE NO AI VOUCHER

La Cgil ha lanciato sulla piattaforma Progressi una petizione indirizzata a parlamentari e commissioni Lavoro e Finanze di Camera e Senato contro l’ipotesi di ampliamento dei voucher.
“Nel dibattito parlamentare sul decreto dignità – si legge nella petizione che il sindacato invita a firmare e divulgare – il governo sta presentando un emendamento per estendere l’utilizzo dei voucher. Non c’è nessuna dignità in questo.
Come si fa a dire che si combatte la precarietà mentre la si ripropone?

continua a leggere

POLITICA INDUSTRIALE E LAVORO: INTESA CGIL, CISL, UIL E CONFSERVIZI

Avviso comune tra Cgil Cisl Uil e le imprese erogatrici di servizi pubblici locali sulla politica industriale e la tutela del lavoro. Lo hanno siglato nel pomeriggio del 26 luglio Susanna Camusso, Annamaria Furlan, Carmelo Barbagallo e Giovanni Valotti in rappresentanza delle tre maggiori organizzazioni sindacali e della confederazione delle imprese dei servizi pubblici locali.

continua a leggere

FIRMATO IL CONTRATTO INTEGRATIVO PER I FORESTALI VENETI

È stato sottoscritto il 24 luglio il nuovo contratto integrativo regionale per i 600 lavoratori forestali del Veneto. A firmare la bozza di intesa (che ora dovrà essere approvata dalla Giunta regionale e dalle assemblee dei lavoratori) nella sede di palazzo Balbi, sono stati Fai Cisl, Flai Cgil, Uila Uil e l’Unione Nazionale Comuni Comunità Enti Montani.
È previsto un aumento retributivo pari al 5% calcolato sulla media delle retribuzioni, si rafforzano alcune garanzie sul piano occupazionale e si introducono miglioramenti sotto vari aspetti.

continua a leggere

DAVANTI ALLA CAMERA CONTRO I VOUCHER

Tre giorni di presidio in piazza Montecitorio, in concomitanza con la discussione del cosiddetto “decreto dignità” alla Camera, per dire no alla reintroduzione dei voucher in agricoltura, o meglio all’ allargamento delle maglie sull’uso dei buoni lavoro che in realtà nel settore esistono già e sono ben regolamentati.
Dal 24 luglio Flai Cgil, Fai Cisl e Uila Uil sono dunque in piazza con lavoratori e delegati provenienti da tutta Italia. Assieme a loro, delegazioni della Filcams Cgil e di Fp Cgil, Cisl Fp e Uil Fpl.

continua a leggere