UN REFERENDUM INUTILE E CONTROPRODUCENTE

di Christian Ferrari, Segretario Generale della Cgil del Veneto

Gli anni ‘90 sono ormai alle nostre spalle ed è forte la sensazione che, con i tempi d’oro, sia finita l’illusione che la soluzione a tutti i nostri problemi economici e sociali possa venire dall’autonomia o, peggio, dalla secessione.
Lo dimostra anche quanto sta avvenendo in Catalogna, lo conferma lo scetticismo con cui un numero crescente di cittadini veneti sta guardando all’imminente appuntamento referendario deciso dal Consiglio Regionale.

continua a leggere

DIARI DI BRUNO TRENTIN IL 20 OTTOBRE AL CANDIANI DI MESTRE

È in programma per il 20 ottobre, nella sala seminariale del Centro Culturale Candiani a Mestre (ore 17), un incontro di presentazione del volume “Bruno Trentin -Diari 1988-1994” edito da Ediesse e curato da Iginio Ariemma.
Interverranno, oltre allo stesso Ariemma, Christian Ferrari, Segretario Generale della Cgil del Veneto, Marco Almagisti, docente di scienza politica all’Università di Padova, Gilda Zazzara, storica del lavoro all’Università di Venezia. Modera e coordina Alfiero Boschiero, del Centro documentazione e ricerca Trentin.

AUTOTRASPORTO E LOGISTICA FERMI IL 30 E 31 OTTOBRE

Merci ferme a cavallo tra la domenica e la festività del primo novembre per lo sciopero proclamato da Filt Cgil, Fit Cisl e Uiltrasporti nel settore della logistica, dell’autotrasporto e delle spedizioni. L’astensione dal lavoro riguarderà le intere giornate del 30 e 31 ottobre e vedrà in Veneto presidi esterni al porto di Venezia, all’interporto di Padova ed a quello di Verona.
Il contratto nazionale è scaduto da due anni ed, a fronte dell’atteggiamento delle associazioni datoriali volto ad abbassare il livello di diritti e tutele in un settore già fortemente esposto, si è arrivati alla rottura delle trattative.

continua a leggere

L’ESPERIENZA DEI CAMPI ANTIMAFIA IN UN’INIZIATIVA DELLO SPI

La lotta alla mafia e alla criminalità organizzata sarà al centro di “estate in campo”, un’iniziativa dello Spi Cgil regionale sull’esperienza dei campi e laboratori antimafia.

Il ricco programma dei lavori, che si svolgeranno il 26 e 27 ottobre a Porto Tolle (Sala della Musica e hotel Bussana), prevede, dopo i saluti del sindaco, Claudio Bellan, e dei segretari dello Spi e della Cgil di Rovigo, Daniela Argenton e Fulvio Dal Zio, un’introduzione di Danilo Toccane (Spi veneto) ed interventi di Davide Vecchiato (Arci), Andrea Gambillara (Flai), Marta Viotto (Flc) Gabriele Licciardi (ricercatore) Fabio Malaspina (Silp), Selly Kane (Cgil nazionale).

continua a leggere

APPALTI NELLA LOGISTICA: UN SEMINARIO DI FILCAMS E FILT

A fronte delle tante criticità presenti nel sistema degli appalti nella logistica anche nella nostra regione, la Filcams e la Filt del Veneto hanno organizzato un seminario intercategoriale per approfondire la conoscenza del settore e valutare il livello delle tutele e dei diritti sia sul piano legislativo che sugli avanzamenti realizzati e da realizzare nella contrattazione.
Il seminario, della durata di due giorni consecutivi (il 26 ed il 27 ottobre), si svolgerà a Vicenza, all’hotel Vieste in via Scarpelli.

continua a leggere

IL PAESAGGIO URBANO DI MARGHERA IN UNA MOSTRA A MIRANO

Organizzato da alcuni istituti storici e di ricerca e ad alcune associazioni, tra cui la Fp Cgil veneta, in collaborazione con il Comune di Mirano, si svolgerà dal 14 al 31 ottobre a Mirano (Villa Morosini- XXV aprile) un percorso espositivo, scandito da una serie di incontri, su “il paesaggio urbano di Marghera – storie e visioni fotografiche”. continua a leggere

FIOM: NO ALLE GRANDI NAVI A MARGHERA

In una nota in cui parla delle prospettive dell’area veneziana, la Fiom si dice preoccupata per il possibile trasferimento delle grandi navi a Marghera in quanto ciò rischierebbe di pregiudicare le stesse attività produttive dell’area oltre che mettere la parola fine a qualsiasi progetto di rilancio e di sviluppo innovativo.
“L’inserimento di Porto Marghera e del comune di Venezia nelle aree di crisi complessa nazionali può rappresentare una straordinaria opportunità per rilanciare una delle più grandi e attrezzate aree industriali d’Europa, creare nuova e stabile occupazione, riequilibrare una economia oggi fortemente sbilanciata sul turistico”, sostiene la Fiom veneziana e veneta.

continua a leggere