Centri Estivi: si aprano in sicurezza

Lunedì aprono in veneto i centri estivi gestiti da privati e Comuni che si preparano ad accogliere 400.000 bambini. Ma con quali regole per la sicurezza? Lo chiedono con preoccupazione i segretari generali di Cgil Cisl Uil del Veneto, Ferrari, Refosco e Colamarco, che sollecitano un icontro urgente alla Regione. Tra i temi sollevati dal sindacato c’è quello dell’ adeguatezza degli edifici e degli organici, anche a fronte della difficile situazione economica in cui si trovano molti servizi, il nodo delle risorse che dovrebbero essere rese disponibili dal decreto rilancio, ed il fatto che deve essere garantita ovunque la costituzione del comitato per l’applicazione e le verifiche sulle misure di sicurezza.

Vedi il comunicato unitario

La Cgil del Veneto torna a Job&Orienta

Silvana Fanelli: “E’ una importante occasione per far conoscere la nostra organizzazione e, soprattutto, per raccogliere le aspettative delle nuove generazioni“. Dopo molto tempo di

Continuando a navigare sul sito acconsenti all'uso di Cookie Tecnici che permettono di offrire la migliore esperienza di navigazione, come descritto nell'informatva sulla privacy.