RSU DEL PUBBLICO IMPIEGO: AL VOTO DAL 17 AL 19 APRILE

Ultima settimana di campagna della Fp e della Flc Cgil (funzione pubblica e settori della conoscenza) in vista delle elezioni per il rinnovo delle Rsu (Rappresentanze sindacali unitarie) nel pubblico impiego e nella scuola che si terranno il 17-18-19 aprile.

La festa di chiusura della campagna elettorale si farà a Mestre venerdì 13 aprile a partire dalle ore 15. L’iniziativa, in programma all’Auditorium della Provincia (in via Forte Marghera 191), è all’insegna delle parole d’ordine “democrazia, partecipazione, lavoro” e prevede la partecipazione di Christian Ferrari, Segretario Generale della Cgil del Veneto, Federico Bozzanca, Segretario nazionale Fp Cgil, Francesco Sinopoli, Segretario nazionale Flc Cgil, Maurizio Landini, Segretario nazionale Cgil.
Alla fine, concerto con Luca Bassanese & la Piccola Orchestra Popolare.

Tutte le informazioni e tutti i materiali utili per la promozione dei candidati delle due categorie sul sito della Cgil nazionale, “Scegliere le persone giuste conviene, scegli la forza del quadrato, vota Rsu Cgil”.
Aprendo la pagina speciale sulle elezioni, è possibile vedere lo spot, appello al voto, del segretario generale della Cgil, Susanna Camusso. Sui social network  l’hashtag della campagna è #VotaRsuCgil.

Per chi volesse approfondire, sul sito della Fp può trovare i materiali della campagna.
Alla campagna per l’elezioni delle Rsu nel comparto Istruzione e Ricerca sono dedicate due pagine del sito nazionale della Flc Cgil. La prima è un vero e proprio canale con tutte le notizie, documenti, approfondimenti, dedicati alle RSU (elezioni comprese). La seconda, invece, è specifica con i materiali della campagna elettorale.

Ogni giorno, sul sito di RadioArticolo1 una rubrica speciale dedicata alle elezioni delle Rsu pubbliche, “Cisiamo” a cura di Giorgio Sbordoni che presenta i vari candidati (ore 14.30).

 

Le elezioni per il rinnovo delle Rsu riguardano tutti i settori del pubblico impiego, esclusi quelli della sicurezza (polizia, ecc), vigili del fuoco e igiene ambientale. In Veneto sono interessati circa 135.000 lavoratori (60.000 nei settori della conoscenza; 75.000 fra statali e dipendenti di Ulss ed enti locali).
La Cgil ha presentato proprie liste nella quasi totalità degli enti (mancano prevalentemente alcuni piccolissimi Comuni), così suddivise: Funzioni centrali 118; Enti locali 387; Sanità 14; Scuola 567; Università 4; Conservatori 6; Ricerca 7.

Con le parole chiave , , , . Aggiungi ai preferiti : permalink.

I commenti sono disattivati