STRISCIONE DI FORZA NUOVA SULLA SEDE CGIL. NON CI FAREMO INTIMIDIRE

Questa mattina uno striscione di Forza Nuova, con una scritta ingiuriosa nei confronti del sindacato confederale, è stato appeso sul muro della sede della Cgil regionale a Mestre, in via Peschiera.

Duro‌ il commento di Christian Ferrari, Segretario generale della Cgil del Veneto, sull’ennesima intimidazione dei neofascisti al Sindacato.

“Questa mattina – dice Ferrari – la sede regionale della Cgil Veneto, in via Peschiera a Mestre, è stata sporcata da striscioni di Forza Nuova che accusavano il Sindacato confederale delle morti sul lavoro.

È perfino superfluo ribadire che non ci lasceremo intimidire dai neofascisti e che, anzi, porteremo avanti con ancor più convinzione la petizione “Mai più fascismi” che sta raccogliendo decine di migliaia di firme in tutta Italia e che chiede lo scioglimento delle organizzazioni che fanno della violenza e dell’odio i disvalori su cui fondano la loro politica.

Chi alimenta la guerra tra i poveri, chi predica e pratica il razzismo contro i lavoratori stranieri che, insieme ai lavoratori italiani, sempre più spesso rimangono vittime di incidenti gravi e gravissimi, quando non mortali, sul posto di lavoro, vorrebbe dare lezioni a chi ogni giorno si batte per difendere la salute dei lavoratori nelle fabbriche.

La cosa sarebbe ridicola se, allo stesso tempo, non fosse grave.

Non è con una scritta su un muro che si nasconde la propria natura di forza che si ispira a regimi che hanno insanguinato l’Europa e il Mondo e che i lavoratori li facevano morire a milioni in guerra, nelle carceri o nei campi di concentramento”.

Aborto sicuro, un diritto da conquistare

In occasione della Giornata internazionale, la Cgil promuove iniziative di sensibilizzazione non solo in difesa della legge 194, ma anche per chiedere strumenti e servizi

Continuando a navigare sul sito acconsenti all'uso di Cookie Tecnici che permettono di offrire la migliore esperienza di navigazione, come descritto nell'informatva sulla privacy.