METALMECCANICI: APPROVATA IN VENETO L’INTESA CONTRATTUALE

Oltre 40.000 metalmeccanici veneti hanno votato nel corso di tre giorni sull’ipotesi di accordo per il nuovo contratto nazionale di lavoro. I consensi hanno raggiunto l’80%. Lo annunciano le segreterie regionali di Fim Fiom Uilm.

“Nei giorni 19, 20, 21 dicembre 2016 – dicono in una nota – si è svolto il referendum sull’ipotesi di accordo sul rinnovo del Contratto nazionale di lavoro sottoscritto da Fim Fiom Uilm e Federmeccanica/Assistal.
Al voto segreto e certificato hanno partecipato nel Veneto 40.451 lavoratori metalmeccanici; i favorevoli sono risultati essere 32.345 (81,72 %), i contrari 7.237 (18,28 %), 869 le schede bianche o nulle.
Si registra così una importante partecipazione dei lavoratori e un largo consenso dei metalmeccanici del Veneto ai contenuti dell’accordo per il rinnovo del Contratto sottoscritto dopo una vertenza durata 12 mesi e 20 ore di sciopero.
Il voto dei lavoratori – aggiunge la nota – riconferma il Contratto Nazionale di Lavoro come strumento insostituibile di tutela, solidarietà e di uguaglianza per tutti i lavoratori metalmeccanici”.

Le Segreterie di Fim Fiom Uilm del Veneto “esprimono soddisfazione per il voto positivo dei lavoratori che – dicono – salvaguarda e mette in sicurezza il Contratto Collettivo Nazionale di Lavoro in una fase di crisi del sistema produttivo, dell’occupazione, di difficoltà delle relazioni industriali”.

Aborto sicuro, un diritto da conquistare

In occasione della Giornata internazionale, la Cgil promuove iniziative di sensibilizzazione non solo in difesa della legge 194, ma anche per chiedere strumenti e servizi

Continuando a navigare sul sito acconsenti all'uso di Cookie Tecnici che permettono di offrire la migliore esperienza di navigazione, come descritto nell'informatva sulla privacy.