Il Capannone del Petrolchimico ospita l’Assemblea delle Leghe Spi Veneto

Lo Spi Cgil Veneto ha scelto il Capannone del Petrolchimico di Marghera per sostenere la protesta della Camera del Lavoro di Venezia

Un luogo storico per il movimento operaio, il Capannone del Petrolchimico di Marghera, ha fatto da cornice all’Assemblea generale delle Leghe Spi del Veneto venerdì 20 maggio. «Riteniamo doveroso – spiega Fulvio Dal Zio, segretario organizzativo Spi Cgil Veneto – sostenere la protesta della Camera del Lavoro di Venezia a tutela di un luogo carico di memoria e significato per i lavoratori di Porto Marghera e la lotta sindacale».

Il capannone, di proprietà dell’Eni, è stato occupato lo scorso 12 maggio dalla Cgil di Venezia dopo l’approvazione in consiglio comunale, con i soli voti della maggioranza, dell’acquisto del capannone delle assemblee sindacali da parte del Comune.

«Non c’è nessuna garanzia che possa essere ancora utilizzato dai sindacati», dice il segretario della Camera del lavoro della Cgil, Ugo Agiollo, «e, al netto delle tante rassicurazioni, prima di martedì scorso non c’è stata nessuna possibilità di confronto con il Comune e ancora oggi, nonostante le modifiche alle delibere, l’impegno del comune è molto generico. Che doveva fare? Doveva fare un protocollo per l’utilizzo: se avesse voluto sarebbero bastati tre giorni, così è come uno sfratto».

La volontà è quella di non snaturare il senso di un luogo che è sempre stato sede di confronto per i lavoratori di Porto Marghera, previsto tra l’altro dallo statuto dei lavoratori.

Il SILP CGIL al VI° congresso regionale

Fabio Malaspina rieletto segretario generale  Si è svolto il VI° Congresso regionale del SILP CGIL, Sindacato dei Lavoratori di Polizia.  Nella sala dell’Auditorium della Camera

Continuando a navigare sul sito acconsenti all'uso di Cookie Tecnici che permettono di offrire la migliore esperienza di navigazione, come descritto nell'informatva sulla privacy.