PESCA: BENE SGRAVI, ORA SOSTEGNO AL LAVORO. APPUNTAMENTO A PORTO TOLLE

Fai Cisl, Flai Cgil e UilaPesca, hanno accolto con favore l’annuncio del Governo sul mantenimento degli sgravi al settore Pesca. “Una buona notizia per il sistema pesca italiano, che può tornare a contare su un regime fiscale e contributivo agevolato a sostegno di tante realtà e tanti lavoratori stretti da anni nella morsa di una crisi strutturale”, dice Andrea Gambillara, Segretario Generale della Flai Cgil del Veneto, sottolineando come tale decisione sia il “frutto anche di un costante lavoro unitario di relazioni e di pressione da parte del sindacato di categoria”.

Sulla stessa lunghezza d’onda, Fai Cisl, Flai Cgil e UilaPesca nazionali la definiscono “una soluzione indispensabile di cui ringraziamo i ministeri del Lavoro e delle Politiche agricole, senza cui il comparto sarebbe stato sottoposto a una pressione insostenibile, con effetti rovinosi sotto il profilo occupazionale. Il pericolo è scongiurato, e non possiamo che esserne contenti: ora però bisogna andare oltre, dando risposte stabili e durevoli a un settore che soffre da troppi anni l’assenza di solide leve istituzionali a sostegno di chi perde il posto di lavoro e di adeguate politiche attive. Pensiamo al bisogno di dare piena attuazione al Testo unico su salute e sicurezza, alla necessità di definire ammortizzatori sociali universali e strutturali, all’ esigenza di riconoscere lo status usurante per il lavoro degli addetti imbarcati ed il riconoscimento delle malattie professionali”.
“Su questi temi – chiarisce Gambillara – Fai Flai e UilaPesca non abbassano la guardia: rilanciano la sfida di un Patto per la Pesca che coinvolga anche le parti datoriali e chiedono precise assunzioni di responsabilità alle Istituzioni nazionali e al mondo della politica”.

E proprio su questi temi prosegue nel Veneto la campagna della Flai “che pesci prendere?” Dopo Chioggia e Caorle, vi sarà un nuovo appuntamento (il 23 febbraio) a Porto Tolle dove è previsto un incontro tra i pescatori ed esponenti politici polesani, candidati al futuro Parlamento, per sollecitare soluzioni definitive alle criticità che riguardano il lavoro nel settore.
L’iniziativa avrà luogo dalle ore 14,30 alle 16,30 all’hotel Bussana (via Po di Tolle, 22) e vedrà la partecipazione di Andrea Gambillara (Segretario Generale Flai Veneto) che aprirà i lavori, Diego Crivellari (candidato Pd), Tania Azzalin (candidata LeU), Cristiano Maria Pavarin (candidato LeU), Antonio Pucillo (Flai nazionale) cui sono affidate le conclusioni.

Con le parole chiave , , , , , . Aggiungi ai preferiti : permalink.

I commenti sono disattivati