SICUREZZA SUL LAVORO, A MARGHERA L’ASSEMBLEA NAZIONALE

Cgil Cisl Uil tornano in campo sui temi della salute e della sicurezza sul lavoro. Terminata una tornata di assemblee nei territori e nelle regioni svoltesi in questi mesi, si approderà venerdì 19 gennaio all’assemblea nazionale unitaria sulla salute e sicurezza sul lavoro convocata a Marghera (ore 10) al parco scientifico Tecnologico (Vega).

Proprio alla vigilia di questo appuntamento c’è da registrare l’ennesimo grave incidente sul lavoro costato la vita a tre operai mentre un quarto è in gravissime condizioni. E’ avvenuto nel pomeriggio di martedì 16 gennaio in una ditta di materiali ferrosi in via Rho, a Milano dove gli operai sono rimasti intossicati da esalazioni tossiche durante le operazioni di pulizia di un forno.
“Esprimiamo profondo cordoglio e vicinanza alle famiglie degli operai vittime del grave incidente che si è verificato oggi a Milano”, si legge in una nota della Cgil e della Fiom nazionale. “Ci auguriamo – aggiunge la nota – che gli organi competenti possano, nel più breve tempo possibile, ricostruire la dinamica di quanto accaduto e individuare eventuali responsabilità, ma è indubbio che la tragicità dell’evento non possa non porre grandi interrogativi sul rispetto delle misure di sicurezza previste per il tipo di lavorazione”.

“Un altro gravissimo infortunio sul lavoro ripropone la drammaticità del fenomeno nel nostro Paese, che – sottolineano ancora Cgil e Fiom – in questo ultimo anno ha registrato una pericolosa inversione di tendenza”. Per confederazione e categoria “il tema della sicurezza deve essere prioritario anche nella contrattazione, nel confronto con le associazioni datoriali e nell’attività istituzionale. Come sindacati – concludono – continueremo a sostenere l’impegno dei rappresentanti dei lavoratori alla sicurezza, per imporre il pieno rispetto di tutte le norme in materia sui luoghi di lavoro. Non può esistere crescita economica e sociale senza difendere e valorizzare il lavoro”.

E certamente di questa grave, ennesima vicenda, si parlerà nel corso degli appuntamenti organizzati da Cgil Cisl Uil per fare il punto sulla sicurezza e la salute dei lavoratori.
Il percorso è avviato da mesi ed ora arriva alle conclusioni con due appuntamenti per chiedere una vera svolta nella politica della sicurezza nei luoghi di lavoro.
Si comincerà giovedì 18 gennaio all’Università Salesiana IUSVE (Via del Salesiani 15 di Mestre, VE), dalle 14 alle 18 con una introduzione della segretaria confederale Uil, Silvana Roseto. Seguirà l’illustrazione dei Lavori del segretario confederale Cisl Angelo Colombini. Dopo i lavori di gruppo, alle 16.30 l’illustrazione dei risultati in Plenaria. Alle 17.30 le conclusioni del segretario confederale della Cgil, Franco Martini.

Il giorno dopo, venerdì 19 gennaio, sarà di scena l’Assemblea Unitaria Salute e Sicurezza sul Lavoro dal titolo “Per una prevenzione efficace, partecipata e diffusa”, convocata a Marghera (Padiglione Antares – Parco Scientifico Tecnologico di Venezia VEGA – Via Della Libertà 12). Si comincerà alle 10 per concludere i lavori intorno alle 14.
Il programma prevede l’introduzione a cura della segretaria confederale Uil, Silvana Roseto. Alle 10,15 la relazione introduttiva del segretario confederale Cgil Franco Martini. Alle 11 interventi Programmati. Alle 12 la Presentazione del Rapporto di Ricerca IMPAcT-RLS (INAIL/DIMEILA – POLIMI – UNIPG – FDV – CGIL CISL UIL). Infine alle 13,10 le conclusioni del segretario confederale della Cisl, Angelo Colombini.