SERVIZI: SCIOPERO IL 31 MARZO

Sciopero e manifestazione nazionale a Roma il 31 marzo per il contratto del settore multiservizi e turismo. Pullman partiranno anche dal Veneto per approdare a Piazza Bocca della Verità dove si terrà il presidio.
La protesta #FuoriServizio è stata indetta da Filcams Cgil, Fisascat Cisl, Uiltucs e Uiltrasporti  a seguito della interruzione delle trattative e dello stallo negoziale che non consentono ad oggi di rinnovare i contratti nazionali per oltre un milione e mezzo di addetti delle imprese di pulizia/servizi integrati/multiservizi, della ristorazione collettiva, dei pubblici esercizi e delle agenzie di viaggio.

Filcams, Fisascat, UIltucs e Uiltrasporti stigmatizzano la posizione delle associazioni imprenditoriali di settore (Anip Confindustria, Legacoop Servizi, Federlavoro Servizi Confcooperative, Agci e Unionservizi Confapi, Angem ed Alleanza delle Cooperative, Fipe e Fiavet Confcommercio) che “hanno sempre posto come condizione per il rinnovo dei rispettivi contratti nazionali di lavoro la restituzione di parte di importanti elementi economici e normativi (permessi, scatti, carenza malattia), secondo la logica sbagliata che un accordo nazionale debba vedere un finanziamento diretto da parte dei lavoratori.”
Alla base della mobilitazione, spiegano Filcams, Fisascat, UIltucs e Uiltrasporti, “anche l’indisponibilità di alcune imprese ad offrire garanzie nei subentri di attività nei centri commerciali e le pretese inaccettabili sul peggioramento delle tutele previste in caso di malattia, modifiche all’articolato del cambio di appalto e le proposte di aumenti retributivi irrisori”.