REFERENDUM: LA CAMPAGNA VA AVANTI

Proseguono nel Veneto le iniziative a sostegno dell’abolizione dei voucher e del ripristino della piena responsabilità del committente negli appalti in attesa delle leggi di recepimento del Decreto del Consiglio dei Ministri che lo rendono operativo.

Due giornate di appuntamenti sono in programma a Padova e a Treviso.

A Padova il 28 marzo per tutto il giorno si susseguiranno vari eventi, fino al “piatto forte” rappresentato da un incontro (ore 17, aula magna di palazzo Wollemborg  – Facoltà di Scienze Politiche – in via del Santo 26) organizzato dalla Cgil assieme alla Flc, all’Udu e alla Rete degli studenti medi. Sono previsti gli interventi di Christian Ferrari, Segretario Generale della Cgil di Padova, Enrico Mazzo, coordinatore degli studenti Per Udu di Padova, Luciano Greco, docente di scienza delle finanze all’Università di Padova, Marco Almagisti, docente di Scienza politica all’Università di Padova, Nino Baseotto, Segretario nazionale Cgil.
Altre iniziative previste nella giornata sono: dalle ore 9.00 alle ore 12.00 distribuzione volantini in Piazza Azzurri d’Italia e in alcune abitazioni del quartiere Mortise; dalle 12.30 alle 14.00, assemblea presso l’azienda Solera Thermoform di Torreglia; dalle 15.30 alle 16.00 visita al  Centro Anziani di Brusegana; dalle 19.30 cena al Ristorante “da Gambaro” di Cadoneghe.

A Treviso il primo di aprile è in programma una “biciclettata per i diritti”. La partenza è fissata per le 11.30 dal parco del Sant’Artemio verso il centro di Treviso, mentre gruppi di ciclisti arriveranno da Vittorio Veneto, Conegliano, Montebelluna, Castelfranco, Oderzo, Villorba. Oltre a delegati e lavoratori, tanti saranno anche i sindacalisti sulle due ruote. Tra di essi anche il segretario nazionale della Cgil Nino Baseotto.