Online il nuovo sito di IRES Veneto

L’istituto di ricerche economiche e sociali collegato al mondo sindacale della Cgil del Veneto si presenta on line con una nuova veste grafica e una più razionale organizzazione dei contenuti.

È on line il nuovo sito internet di Ires Veneto. Completamente rinnovato nella struttura, nella grafica, nella gestione e nell’accessibilità dei contenuti e totalmente responsive per la visualizzazione su supporto mobile. Già dalla home page – raggiungibile sempre all’indirizzo www.iresveneto.it – i visitatori sono guidati attraverso i rapporti di ricerca e gli articoli pubblicati su “economia e società regionale” – la rivista quadrimestrale dell’Istituto, edita da Franco Angeli – con una navigazione semplificata. 

La proposta in home page delle tre aree di attività – rivista, ricerca, iniziative – è uno degli aspetti più incisivi di questa operazione di rinnovamento e offre al “navigatore” l’immagine di un Istituto che intende cogliere le trasformazioni sociali, facendo perno sui temi e sulle aree di ricerca che lo hanno caratterizzato in quasi 40 anni di attività.

Nelle pagine interne del sito è ora più semplice reperire dati e materiali sulle dinamiche che attraversano il mondo del lavoro, rintracciare gli aggiornamenti sulle attività in corso, dai progetti di ricerca ai programmi di formazione, alle collaborazioni con università e altri enti di ricerca. E, naturalmente, le notizie su appuntamenti e iniziative, spesso organizzate in collaborazione con il mondo del sindacato Cgil.

«Anche se l’operatività è stata fortemente limitata dalla situazione creatasi a seguito dell’emergenza Coronavirus – sottolinea Igino Canale, direttore dell’Ires Veneto – l’Istituto non si è fermato, anzi. L’inaugurazione del nuovo sito vuole essere un segno di speranza nel futuro, un primo passo nel percorso verso il 2021, quando si festeggeranno i 40 anni del nostro istituto di ricercaBuona navigazione!».

Aborto sicuro, un diritto da conquistare

In occasione della Giornata internazionale, la Cgil promuove iniziative di sensibilizzazione non solo in difesa della legge 194, ma anche per chiedere strumenti e servizi

Continuando a navigare sul sito acconsenti all'uso di Cookie Tecnici che permettono di offrire la migliore esperienza di navigazione, come descritto nell'informatva sulla privacy.