MERCATONE UNO: SCIOPERO IL PRIMO DI APRILE

A fronte della gravissima situazione venutasi a creare al Mercatone Uno (3.500 dipendenti in Italia di cui circa 400 nel Veneto), Filcams Cgil, Fisascat Cisl e Uiltucs Uil hanno proclamato lo sciopero nazionale del gruppo per l’intera giornata del primo di aprile. Protestano contro la gestione aziendale, che ha portato l’azienda al collasso con pesanti conseguenze per i lavoratori.

Inoltre, senza alcun confronto, la proprietà ha avviato le vendite promozionali in una trentina di negozi: un vero e proprio smantellamento fino ad esaurimento merci.

“L’atteggiamento posto in essere da chi dovrebbe gestire la società con equilibrio e lungimiranza – affermano le organizzazioni sindacali – per ora miete vittime fra i lavoratori impiegati presso i negozi “spogliati” di merce e fa temere anche per il futuro dei punti vendita per il momento scampati.”

Lo sciopero nazionale di mercoledì 1 aprile sarà una giornata di mobilitazione articolata a livello territoriale. Intanto nel Veneto i lavoratori hanno dato vita ad un presidio il pomeriggio del 31 marzo davanti al palazzo della Regione dove si è svolto un incontro con l’Assessore al Lavoro.

Per il primo di aprile è previsto anche un presidio davanti alla sede del Ministero dello Sviluppo Economico, cui i rappresentanti sindacali hanno chiesto di essere ricevuti.