“L’UNIONE FA LA SCUOLA”: 1.500 IN CORTEO A VENEZIA

IMG-20160520-WA0002Più di 1.500 insegnanti, precari della scuola, non docenti, studenti che hanno sfilato questa mattina (20 maggio) a Venezia per la manifestazione regionale indetta da Flc Cgil, Cisl Scuola, Uil Scuola e Snals Confsal in occasione dello sciopero generale della categoria per il contratto, il lavoro e la qualità dell’istruzione.
L’astensione dal lavoro, che interessa in regione 60.000 docenti e 20.000 Ata, è stata molto alta con la sospensione delle lezioni in moltissimi istituti di ogni ordine e grado.

La manifestazione ha preso le mosse da piazzale Roma da dove è partito il corteo ricco di bandiere, cartelli e striscioni all’insegna dello slogan “l’unione fa la scuola” per ricordare che la scuola è di tutti e che l’istruzione e la formazione sono un fattore chiave del livello di civiltà e del successo di un paese.
 IMG-20160520-WA0004Festoso l’approdo in Campo San Geremia dove, davanti ad una pavimentazione di bandiere sindacali, si sono alternati al microfono i segretari regionali delle organizzazioni sindacali (Tina Cupani, Cisl Scuola, Salvatore Mazza, Flc Cgil, Giuseppe Morgante, Uil Scuola ed Elisabetta Capotosto, Snals Confsal), oltre ad un docente precario ed uno studente.
La manifestazione si è spostata quindi in Riva De Biasio, davanti all’Ufficio Scolastico Regionale dove una delegazione ha incontratola Dirigente, Daniela Beltrame, per far presente le motivazioni della giornata di lotta.