LA CGIL DEL VENETO ALLA MANIFESTAZIONE DEL 20 MAGGIO A MILANO

La Cgil del Veneto aderisce e partecipa alla manifestazione “insieme senza muri” organizzata per il 20 maggio a Milano da numerose associazioni impegnate per la difesa dei diritti dei migranti e dei rifugiati.
Promuovere il dialogo, l’integrazione, il rispetto delle differenze culturali ed etniche contro le logiche dei separatismi e dell’intolleranza è una condizione ormai imprescindibile per la crescita delle nostre società in una prospettiva di arricchimento umano, culturale e sociale e di prevenzione dei conflitti.

Ciò è tanto più necessario in un contesto demografico in forte invecchiamento, come il nostro, ed a fronte dei vasti fenomeni migratori di portata epocale e strutturale che vanno affrontati e gestiti.
L’incontro, lo scambio positivo e proficuo capace di generare un futuro di convivenza civile, si realizza nella capacità di accogliere abbattendo i muri della diffidenza, dell’intolleranza e sconfiggendo il seme velenoso del razzismo, delle discriminazioni, della guerra tra poveri.

La Cgil ritiene che occorra un cambio di passo nella legislazione europea e italiana, così come nell’organizzazione dello stesso sistema di accoglienza e di inclusione che deve essere dignitosa ed efficace, attraverso una ripartizione diffusa, equa e sostenibile in Europa e in Italia.
Sono necessari una riforma del Testo Unico sull’Immigrazione, il superamento della legge Bossi-Fini ed una nuova legge sulla Cittadinanza, per garantire l’universalità dei diritti, una piena coesione sociale e il superamento della condizione di clandestinità che alimenta il circuito dell’esclusione, dell’illegalità e dello sfruttamento.
Le recenti leggi Minniti-Orlando rappresentano un arretramento sul piano dei diritti civili e introducono norme di dubbia costituzionalità, senza peraltro migliorare concretamente la praticabilità e l’attivazione di progetti condivisi di rimpatrio. Per questo vanno profondamente modificate.

Con questo spirito e con questi obiettivi la Cgil del Veneto sarà il 20 maggio alla manifestazione di Milano, decisa a sostenere e affermare il valore di una società aperta e solidale, in grado di scommettere sulla capacità di garantire lavoro, benessere ed opportunità positive per tutti.