LA CGIL DEL VENETO AL PADOVA PRIDE. FERRARI: “ANDREMO AVANTI”

Folta la partecipazione di rappresentanti della Cgil al Padova Pride 2018. Il segretario regionale della confederazione, Christian Ferrari, ricorda la grande manifestazione di 16 anni fa. “Allora – dice – segnò un punto di svolta. Anche oggi vogliamo andare avanti sul piano dei diritti civili”.

Ferrari esordisce ricordando come in questi giorni la Cgil sia “impegnata su più fronti” e cita “le crisi aziendali, la salute e sicurezza sul lavoro, la lotta contro le diseguaglianze, le opportunità di lavoro per le nuove generazioni, l’impegno per un welfare universalistico, l’accoglienza e il rispetto dei diritti umani contro ogni forma di xenofobia, di razzismo, di discriminazione”. Oggi, prosegue, “siamo a Padova, a fianco della comunità LGBT, per dire che sui diritti civili si va avanti e non si torna indietro. Sedici anni fa eravamo in Piazza Insurrezione e quella manifestazione fu un punto di svolta. Dopo allora qualcosa è cambiato. Cambierà anche dopo il Padova Pride 2018 e sono sicuro che, con l’impegno di tutti, cambierà in meglio. Diritti sociali, diritti civili, solidarietà, libertà per tutte e per tutti.
La nostra idea di società – conclude Ferrari – non può rinunciare a nessuno di questi aspetti se vuole definirsi civile e fare del progresso la leva per costruire un futuro all’altezza delle nostre migliori aspettative”.

Aborto sicuro, un diritto da conquistare

In occasione della Giornata internazionale, la Cgil promuove iniziative di sensibilizzazione non solo in difesa della legge 194, ma anche per chiedere strumenti e servizi

Continuando a navigare sul sito acconsenti all'uso di Cookie Tecnici che permettono di offrire la migliore esperienza di navigazione, come descritto nell'informatva sulla privacy.