IL DUE APRILE A VENEZIA CON SUSANNNA CAMUSSO

Con una manifestazione regionale in programma per il 2 aprile a Venezia, Cgil Cisl Uil sostengono la vertenza aperta con il Governo sulle pensioni per modificare le rigidità del sistema e dare lavoro ai giovani.
L’iniziativa, che sarà conclusa dal Segretario Generale della Cgil, Susanna Camusso, prevede un corteo in partenza alla ore 9 dalla stazione ferroviaria per arrivare in Campo Santa Margherita dove, oltre alla Camusso, prenderanno la parola i Segretari regionali di Cisl e Uil, Rota e Colamarco.

locandina_2aprile_venetoLa questione delle pensioni, come hanno spiegato i Segretari Generali di Cgil, Cisl, Uil del Veneto, Elena Di Gregorio, Onofrio Rota, Gerardo Colamarco, è uno snodo fondamentale. L’Italia è il paese con il più alto tasso di disoccupazione giovanile ed al contempo quello con il sistema pensionistico più rigido.
Ciò, abbinato ad un mercato del lavoro connotato da una forte componente di instabilità, grava fortemente sulle condizioni attuali e future dei giovani, mentre è assai concreto il rischio che il sistema contributivo, così come è congegnato, crei un esercito di pensionati poveri.

I Segretari di Cgil, Cisl, Uil si sono quindi soffermati sui vari punti della piattaforma che guarda all’introduzione di una maggiore flessibilità per l’accesso alla pensione, alle specificità delle donne e di chi è impiegato in lavori gravosi, alla tutela del valore delle pensioni in essere, alle modifiche da introdurre nel sistema contributivo a fronte soprattutto delle figure più precarie, meno tutelate e con carriere discontinue.

Alla manifestazione le organizzazioni sindacali attendono molte migliaia di lavoratori, giovani e pensionati che arriveranno da tutto il Veneto a bordo di treni e pullman organizzati per l’occasione.