FORESTALI: DA 3 MESI SENZA STIPENDIO E TEMPI DETERMINATI ANCORA DA ASSUMERE

Anche quest’anno si ripete la sofferenza dei forestali, senza stipendio da gennaio (i fissi) e ancora senza lavoro (gli stagionali).
Ora che il bilancio preventivo della Regione è stato approvato, Flai Cgil, Fai Cisl e Uila Uil sollecitano un’accelerazione delle procedure perché si arrivi al più presto alla delibera con l’autorizzazione della spesa per i lavori del servizio forestale senza la quale la situazione resta bloccata.
Per questo il 22 marzo i lavoratori danno vita ad un presidio davanti alla sede dell’Assessorato regionale all’ambiente e foreste in via Torino a Mestre.

Questa la nota delle segreterie regionali di Flai-Fai-Uila

“Il Bilancio preventivo 2016 della Regione Veneto è stato approvato il 14 febbraio, il 26 febbraio è stato pubblicato sul BUR, bollettino ufficiale della regione, il bilancio contiene un articolo relativo alla Forestazione molto importante che scioglie alcuni dubbi sulla possibilità di continuare a fare lavori in amministrazione diretta.
Su nostra richiesta l’Assessore al Bilancio Forcolin ha chiarito con lettera questa questione inviando la nota, sia all’Assessore all’Ambiente e alle Foreste Bottacin, sia alle OO.SS. Purtroppo i tempi per rendere disponibili i 21 milioni di € presenti in bilancio sono lunghi, a causa di una procedura che prevede ancora dei passaggi in Giunta.
Il 17 marzo in una ennesima riunione, da noi richiesta, con la Direzione dei Servizi Forestali sono stati quantificati e confermati i tempi per il pagamento degli stipendi e per le assunzioni degli stagionali, che dovrebbe essere al 15 aprile prossimo. Nella stessa riunione abbiamo saputo che il 22 marzo ci sarà una riunione del servizio forestale regionale con tutti i servizi territoriali per definire la delibera di autorizzazione della spesa.
Per noi è importante, visto il finanziamento di 21 milioni di €, fare un’unica delibera per l’assunzione di tutti i lavoratori con la garanzia delle 165 giornate per tutti, vigileremo affinché questo avvenga, prima da parte del servizio forestale regionale e poi per ogni servizio forestale territoriale. Subito dopo incalzeremo l’Assessore regionale perché la delibera cosi fatta, venga al più presto portata e approvata dalla Giunta.
Pertanto si conferma l’attivo regionale dei delegati forestali per martedì 22 marzo presso la sede della Cgil a Mestre, con una aggiunta a fine mattinata, di un presidio nel Palazzo del Gazzettino a Mestre sede della Regione Veneto, per chiedere conto dell’esito della riunione con tutti i territori forestali”.