Coronavirus: Cgil, Cisl e Uil del Veneto con le Istituzioni a garanzia della salute dei cittadini

Dichiarazione dei Segretari generali Christian Ferrari (CGIL Veneto), Gianfranco Refosco (CISL Veneto), Gerardo Colamarco (UIL Veneto)

Cgil, Cisl e Uil del Veneto esprimono innanzitutto cordoglio per la morte di Adriano Trevisan e la solidarietà ai suoi familiari e amici.
Assicurano la collaborazione del Sindacato con le Istituzioni nazionali, regionali e locali per fermare la diffusione del Coronavirus.
Invitano le lavoratrici e i lavoratori ad attenersi scrupolosamente alle indicazioni delle autorità preposte. Per quanto riguarda le attività lavorative e sindacali, le nostre Organizzazioni applicheranno rigorosamente le misure di prevenzione e contenimento del contagio, che man mano saranno diramate dalla Regione. Dai comportamenti di ciascuno dipende, seppur in piccola parte, la soluzione dell’emergenza sanitaria in corso. Solo tutti insieme possiamo superare le difficoltà di questa fase così particolare.
Ringraziamo nella maniera più sentita le lavoratrici e i lavoratori pubblici, e in particolare chi opera nell’ambito sanitario, che stanno facendo – come e più di ogni giorno – il proprio dovere con passione, dedizione e competenza, sopportando sacrifici e preoccupazioni inedite per il nostro Paese e il nostro territorio. Il loro ruolo è prezioso e decisivo ancor più che in passato.
Ci auguriamo – infine – che polemiche e strumentalizzazioni siano lasciate da parte, che tutte le forze politiche e sociali dimostrino la massima unità e responsabilità per raggiungere l’obbiettivo irrinunciabile di tutelare, con i mezzi che abbiamo a disposizione e con i provvedimenti necessari, la salute dei cittadini.