PROSEGUE LA RACCOLTA FIRME PER LA PROPOSTA DI LEGGE DI INIZIATIVA POPOLARE SUGLI APPALTI

Il lavoro degli appalti è frammentario, faticoso e mal retribuito. Ripristinare
la responsabilità solidale vuol dire tutelare i diritti di lavoratrici e lavoratori,
che necessitano di maggiori garanzie di quelle che ad oggi dispongono.

Il 19 marzo si è svolta la giornata nazionale per la raccolta firme nei luoghi di lavoro.

C’è ancora tempo: firma, perché i diritti non sono in appalto.

QUI LA SINTESI DELLA PROPOSTA DI LEGGE DI INIZIATIVA POPOLARE

QUI IL TESTO INTEGRALE DELLA PROPOSTA DI LEGGE

QUI LA RELAZIONE  INTEGRALE SULLA PROPOSTA DI LEGGE

QUI LA SINTESI DELL’INTERVENTO IN CONF. STAMPA DEL SEGR. REG. PAOLO RIGHETTI 

QUI I NUMERI: QUANTI SONO E QUANTO VALGONO GLI APPALTI IN VENETO

QUI – COSA VUOL DIRE LAVORARE NEGLI APPALTI

_________________

Le foto della Conferenza Stampa di presentazione dell’iniziativa, nella sede regionale della CGIL, a Mestre.

CS_Appalti_1 CS_Appalti_2 CS_Appalti_3 CS_Appalti_4 CS_Appalti_5

_________________

Scarica QUI SOTTO i materiali INFORMATIVI in formato stampabile pdf

Volantino A4 fronte/retro

Volantino A4