A ROMA PER CHIEDERE IL PIENO RIMBORSO DELLE PENSIONI BLOCCATE DAL DECRETO “SALVA ITALIA” DEL 2011.

Si è svolta la mattina del 24 giugno la manifestazione dei sindacati pensionati Spi Cgil, Fnp Cisl e Uilp Uil, con appuntamento in piazza del Pantheon a Roma. Una seconda iniziativa si farà a luglio davanti al Senato.

Le organizzazioni sindacali chiedono “che il decreto sia migliorato per renderlo più equo e rispondente alla sentenza della Corte costituzionale”. In particolare, rivolgono un appello al Parlamento affinché “si ristabilisca il montante delle pensioni in essere e si incrementi il loro importo mensile per impedire che il danno verso i pensionati diventi permanente”

Intanto il decreto legge pensioni proposto dal Governo è approdato in aula a Montecitorio per la discussione generale. Prevede rimborsi per i pensionati con redditi superiori a tre volte il minimo, che dovrebbero essere pagati il primo agosto. “Con il meccanismo già utilizzato in passato per la copertura di altri provvedimenti di spesa sul welfare, abbiamo indicato la strada maestra per garantire le coperture sia oggi sia domani” spiega il presidente della commissione Bilancio della Camera Francesco Boccia. Nel parere, spiega il deputato, abbiamo indicato “che sarà il ministero del Lavoro a provvedere al monitoraggio degli oneri del provvedimento. Nel caso si verifichino o siano in procinto di verificarsi scostamenti rispetto alle previsioni, il ministero dell’Economia, sentito il ministero del Lavoro, provvederà con proprio decreto a rideterminare gli obiettivi di risparmio, nella misura necessaria alla copertura dell’eventuale maggior onere risultante dal monitoraggio”.

Sempre sul tema, va segnalata la convocazione di Spi Cgil, Fnp Cisl e Uilp, da parte del presidente dell’Inps Tito Boeri, per giovedì 9 luglio. Al centro dei colloqui ci sarà il nuovo protocollo di relazioni tra le organizzazioni e l’Inps. Si ricorda, infine, che un ulteriore confronto è aperto con il ministro del Lavoro, Giuliano Poletti che riceverà le organizzazioni sindacali il 16 luglio.