A CONEGLIANO #CON2SÌ

Con un attivo a Conegliano di oltre 1000 quadri e delegati provenienti da tutto il Veneto, la Cgil dà vita ad un ulteriore appuntamento nella campagna a sostegno dei due referendum (abolizione dei voucher, responsabilità del committente verso i lavoratori degli appalti) da lei promossi.
L’iniziativa è in calendario per venerdì 24 febbraio, alle ore 10, al teatro Accademia di Conegliano e vi parteciperà il Segretario Generale della Cgil, Susanna Camusso.

La giornata si svilupperà all’insegna del racconto sui temi del lavoro: quello più precario e marginalizzato (come i voucher) o quello, spesso a basse tutele, che interessa il mondo degli appalti. Si tratta di vicende vissute in prima persona o di cui ci si è occupati nella veste di responsabile sindacale, raccontate in video e raccolte in un breve filmato oppure narrate direttamente dal palco da delegati e delegate di tutte le età.
In apertura dei lavori, la relazione della Segretaria Generale della Cgil del Veneto, Elena Di Gregorio. Le conclusioni saranno invece affidate a Susanna Camusso, Segretario Generale della Cgil.

Tra i vari messaggi che verranno lanciati dall’attivo vi sarà la richiesta al Governo di fissare finalmente la data di celebrazione dei referendum che, secondo la Cgil, potrebbe coincidere con quella delle elezioni amministrative.
Con i referendum la Cgil intende sostenere e dare forza ad una più generale iniziativa sui diritti del lavoro contenuti in una proposta di legge di iniziativa popolare (“carta dei diritti universali del lavoro”) già approdata in parlamento. Solo un lavoro qualificato, riconosciuto e valorizzato può, secondo il sindacato, essere alla base di una prospettiva di crescita e di cambiamento del paese. Sarebbe un controsenso, infatti, parlare di industria 4.0 a fronte di un contesto lavorativo impoverito e precarizzato in cui non si investa sulle risorse umane.

Firma la petizione on line
Visita il sito dedicato ai due referendum
oppure segui la campagna #Con2Sì sui social
facebooktwitterinstagram