AIA: COME METTERE ASSIEME UNA REALTÀ FORTEMENTE ETEROGENEA

Quali sono i tratti dell’azione sindacale in rapporto alla gestione aziendale in un gruppo complesso come Aia? E quali le leve per promuovere coesione ed unità all’interno di un universo lavorativo che vede una forte presenza di lavoratori immigrati di tutte le etnie, di donne addette a mansioni gravose e ripetitive e di un’alta quota di avventizi? Come accomunare aspettative e interessi in un ambiente così eterogeneo per culture ed atteggiamenti verso il lavoro?
A queste e ad altre domande tenta di rispondere una ricerca promossa dall’Ires Cgil e dalla Flai del Veneto e curata dal sociologo Vladimiro Soli (“lavorare in Aia”, edizioni Ca’ Foscari) condotta sulla base di questionari raccolti tra i 5.700 lavoratori occupati nei 6 stabilimenti veneti del gruppo, oltre che su interviste ad operatori e delegati sindacali.

continua a leggere

AIA: CONTRATTO ALIMENTARE ANCHE PER APPALTI E SOMMINISTRATI

Contratto uguale per tutti, anche per i lavoratori degli appalti ed i somministrati, all’interno di Aia e coordinamento dei rappresentanti della sicurezza di tutte le aziende operanti all’interno di uno stesso sito produttivo. È questo un primo risultato del confronto per il rinnovo del contratto integrativo regionale aperto nel gruppo veronese Aia Tre Valli che occupa 5.000 dipendenti diretti ed un migliaio negli appalti.

continua a leggere