UN NUOVO CONTRATTO PER LE IMPRESE ORTOFRUTTICOLE

È stato siglato, nella serata del 27 giugno, da Flai Cgil, Fisascat Cisl, Uiltucs Uil e Fruitimprese il nuovo contratto nazionale delle imprese Ortofrutticole, scaduto il 31 dicembre 2016.
La vigenza è di tre anni, dal 2017 al 2019, e l’aumento medio è di 65 euro. Inoltre, come spiega Davide Fiatti della Flai Cgil, sono previsti “aumenti degli scatti di anzianità e delle maggiorazioni degli straordinari”.

Tra gli elementi qualificanti, dice ancora Fiatti, vi è il divieto di utilizzare la disciplina delle prestazioni occasionali per mansioni previste dalle declaratorie del Contratto nazionale. Inoltre, le aziende appaltatrici che operano nel settore dovranno applicare il Ccnl delle imprese Ortofrutticole. “La trattativa – conclude Fiatti – è stata lunga e complessa ma il risultato finale può considerarsi soddisfacente sia per la tutela del potere di acquisto dei lavoratori, sia per i miglioramenti normativi”.