PENSIONATI VENETI SCIPPATI DI UN MILIARDO DI EURO. A TANTO AMMONTA LA MANCATA RIVALUTAZIONE DAL 2012

Il calcolo è a cura del dipartimento previdenza di Spi Veneto. I sindacati regionali dei pensionati veneti di Cgil Cisl Uil, unitariamente, chiedono l’immediata ed automatica applicazione della sentenza della corte costituzionale.

Questa la dichiarazione dei Segretari Generali dei sindacati dei pensionati di CGIL, CISL e UIL del Veneto, Rita Turati, Adolfo Berti e Walter Sperotto:

«Non sappiamo come e quando i pensionati veneti riceveranno quanto dovuto ma una cosa è certa ed è che la sentenza va applicata in tempi e con modalità certe: il diritto va ripristinato! È una sentenza che fa giustizia: i pensionati sono stati gravati da una vera e propria “imposta patrimoniale” sui redditi bassi.

In questi giorni i sindacati, unitariamente, hanno chiesto un incontro al ministro Poletti che questa volta dovrà definire soluzioni che non vengano poi azzerate per via giurisdizionale.

SPI, FNP e UILP del Veneto seguiranno con la massima attenzione la vicenda e sono pronti a mobilitarsi contro ogni tentativo di colpire ancora una volta le pensionate e i pensionati: abbiamo già dato!»

Clicca QUI per leggere la nota unitaria di SPI CGIL, FNP CISL e UILP regionali sulla sentenza ed il calcolo dei rimborsi dovuti.