LINEE GUIDA IN AMBITO SOCIO-SANITARIO: LE OSSERVAZIONI DELLA CGIL

La Cgil Veneto assieme allo Spi e alla Fp regionali ha presentato al Presidente ed ai componenti della Quinta Commissione del Consiglio regionale un documento di osservazioni e proposte relativamente alle “linee guida per la predisposizione da parte delle aziende ed enti del Servizio Sanitario Regionale dei nuovi atti aziendali e per l’organizzazione dei distretti, del dipartimento di prevenzione e del dipartimento di salute mentale” (Pareri alla Giunta Regionale N. 189).

La nota della Cgil parte dalla constatazione che esiste anche all’interno dello stesso sistema veneto una difformità nell’erogazione delle prestazioni e si addentra in una serie di questioni assumendo a priorità “gli obiettivi di equità ed universalità del sistema sanitario, di uniformità e integrazione delle prestazioni ospedaliere e territoriali, di integrazione socio-sanitaria”.

Nel sostenere un impegno per il miglioramento dei servizi e delle prestazioni socio-sanitarie cui destinare le risorse derivate dai risparmi conseguenti i processi di razionalizzazione, Cgil, Spi ed Fp dichiarano “fondamentale il pieno coinvolgimento degli Enti Locali e delle forze sociali” per raggiungere gli obiettivi fissati dal Piano regionale socio-sanitario.

Il documento di Cgil, Spi, Fp