LiberaMente: riconoscimento sociale delle donne tramite un corretto uso del femminile

Giovedì 18 novembre 2021, ore 10.00-13.30
con la sociolinguista VERA GHENO e la partecipazione di SUSANNA CAMUSSO.

“Noi siamo pervase e pervasi di parole.
Si può sostenere che il linguaggio e il pensiero siano inscindibili e che l’acquisizione dell’uno condizioni lo sviluppo dell’altro e viceversa.
Il linguaggio è un sistema finito, che si riduce ad un numero limitato di parole e di regole, ma dotato di un potere infinito.
Le parole influenzano il pensiero e modificano i comportamenti delle persone. Dobbiamo chiederci se il linguaggio che usiamo tratta le persone in maniera egualitaria, senza trasmettere idee stereotipate né creare discriminazioni.
Linguaggio inclusivo vuol dire anche e soprattutto fare in modo che tutte le persone a cui parliamo si sentano rispettate e accettate”.

L’iniziativa sarà trasmessa in diretta sulla pagina Facebook di CGIL Veneto.