“LE RADICI DEL CORAGGIO” PER RICORDARE PORTELLA DELLA GINESTRA

Il primo maggio ricorre il settantesimo anniversario della strage di Portella della Ginestra e sarà proprio lì, nel luogo in cui la mafia sparò contro i lavoratori, che quest’anno si svolgerà la principale iniziativa a carattere nazionale con i Segretari Generali di Cgil Cisl Uil.
Intanto, per l’occasione, Rassegna Sindacale ha deciso di ripubblicare in versione integrale e gratuita “Le radici del coraggio”, il documentario che racconta la storia dei sindacalisti contro la mafia in Sicilia da allora ai giorni nostri, scaricabile da rassegna.it

Il filmato è stato realizzato da Davide Orecchio e Carlo Ruggiero, con materiali dell’Archivio audiovisivo del movimento operaio e democratico selezionati e curati da Guido Albonetti nel 2007, in occasione del 60° anniversario della strage avvenuta il Primo Maggio del 1947 a Portella della Ginestra, una valle alle porte di Palermo. L’episodio è noto: si stava celebrando la festa dei lavoratori quando la mafia decise di sparare sulla folla uccidendo 11 persone e ferendone 60. Era la risposta brutale all’occupazione delle terre e all’avanzata delle sinistre e probabilmente l’inizio di un intreccio perverso che ha contrassegnato la storia della Repubblica.

Il documentario, di grande impatto e forza evocativa, affida il racconto di quella giornata maledetta agli stessi testimoni della strage (intervistati nell’ambito del progetto La memoria e il lutto. La strage di Portella della Ginestra nel vissuto dei protagonisti).
Un viaggio dal passato al presente della Sicilia, che assegna ai sindacalisti nel mirino di Cosa Nostra il compito di spiegare cosa vuol dire, ancora oggi, affrontare la criminalità organizzata.