Dichiarazione FenealUIl Veneto, Filca Cisl Veneto, Fillea Cgil Veneto su notifiche preliminari Regione Veneto

La Regione ha attivato il Nuovo Portale Notifiche Cantieri, che consentirà una maggiore efficacia nella preziosa attività di assistenza – in favore dei lavoratori e delle imprese – in una materia particolarmente delicata come quella della salute e sicurezza nei luoghi di lavoro.

Finalmente , dopo diverso tempo dalla firma del Protocollo approvato con D.G.R. 1144 del 31 luglio 2018 ( Protocollo d’Intesa tra la Regione del Veneto , l’ispettorato Interregionale del lavoro di Venezia, Ance Veneto , FenealUil Veneto , Filca Cisl Veneto e Fillea Cgil Veneto per la condivisione delle fonti informative ai fini della programmazione efficace degli interventi nei cantieri e di una migliore copertura del
territorio da parte degli Organi di Ispezione ed Assistenza) , la Regione del Veneto ha attivato il Nuovo Portale Notifiche Cantieri, che consentirà una comunicazione più diretta e immediata tra imprese e Pubblica amministrazione, gli Enti Bilaterali Edili e gli Enti preposti al controllo. L’attivazione del nuovo portale consentirà al committente o al responsabile dei lavori di assolvere in modalità più agile e veloce
agli obblighi previsti dalle norme in materia di trasmissione della notifica preliminare.


Nel ringraziare la Regione Veneto nelle persone degli Assessori competenti, tutte le Associazioni di categoria e gli Ordini Professionali, FenealUIL Veneto, Filca Cisl Veneto e Fillea Cgil Veneto nelle persone dei Segretari generali Pietro De Angelis, Francesco Orrù e Francesco Andrisani esprimono soddisfazione per l’importanza dell’obiettivo raggiunto che consentirà anche agli Enti Bilaterali del sistema Edile di
visualizzare in tempo reale le notifiche preliminari consentendo una maggiore efficacia nella preziosa attività di assistenza in favore dei lavoratori e delle imprese in una materia particolarmente delicata come quella della salute e sicurezza nei luoghi di lavoro.

ANNO 2022-2023 LA SCUOLA DIMENTICATA

Indicazioni generiche sulle misure di sicurezza, poco utili a tutelare il personale e gli studenti 20.000 cattedre da coprire in Veneto, mancata riconferma del personale

Continuando a navigare sul sito acconsenti all'uso di Cookie Tecnici che permettono di offrire la migliore esperienza di navigazione, come descritto nell'informatva sulla privacy.