VENEZIA: NO A SPECULAZIONI TURISTICHE SULL’AREA DEI PILI

I 40 ettari dell’ area “dei Pili”, di proprietà del Sindaco di Venezia (che a dicembre ha creato un blind trust per la gestione delle sue società), situati nella prima zona industriale di Marghera, alle porte della città storica, potrebbero passare di mano ad un Tycoon cinese (il signor Ching Chiat Kwong) che ha base logistica a Singapore e che intenderebbe realizzare nel sito un villaggio con Casinò, ville e Palasport, previo cambio di destinazione d’uso da parte del Comune.

Contro una prospettiva di questo tipo si è pronunciata una parte importante della città ed è intervenuta la Cgil, sia per bocca del Segretario Generale della Camera del Lavoro metropolitana, Enrico Piron, che con un comunicato della Fiom veneta e veneziana.

La lettera aperta di Piron
Il comunicato della Fiom

Con le parole chiave , , , , . Aggiungi ai preferiti : permalink.

I commenti sono disattivati