IL VENETO CONTRO LA VIOLENZA SULLE DONNE

Sono molte, anche quest’anno, le iniziative organizzate nel Veneto in occasione del 25 novembre, giornata contro la violenza sulle donne. Tra l’altro, sono in programma presidi, flash mob, letture di piazza in diverse città capoluogo organizzate dalla Cgil singolarmente o assieme ad altre associazioni.

“La voce delle donne” con letture tratte dal libro “Ferite a morte” è il titolo dell’iniziativa di Venezia, che si terrà in Campo Santa Margherita con inizio alle ore 18.

A Padova (ore 15,30) in piazza delle Erbe flash mob “per dire no alla violenza sulle donne”. Sono invitate donne, e soprattutto uomini (“perché non è un problema delle donne”).

A Verona, in piazza Bra, nel pomeriggio incontri e mostra fotografica con intermezzi musicali a cura degli studenti del liceo artistico Boccioni e del liceo economico, sociale e musicale Montanari. Alle ore 18, lettura collettiva dei nomi delle vittime di femminicidio oltre a testimonianze di violenze di genere raccolte sotto l’hashtag #quellavoltache.

Inoltre le organizzazioni sindacali ed altre associazioni hanno organizzato la Campagna “Sbricioliamo la violenza” in collaborazione con l’associazione Panificatori Veronesi. Il 25 novembre, in molti panifici della città di Verona, dei Comuni di Legnago, Angiari, Villabartolomea, Cerea, San Bonifacio e nei supermercati Martinelli di Bussolengo e San Pietro Incariano verranno applicati sui sacchetti del pane degli adesivi con il numero antiviolenza 1522, per diffonderne la conoscenza.

A Vicenza, l’appuntamento è invece il 26 novembre (ore 18), al Centro civico di Villa Lattes dove andrà in scena una performance di teatro forum, “Catene violente”, ad opera della compagnia di teatro sociale della fondazione Capta onlus di Vicenza.

Prosegue la raccolta di firme sull’appello “avete tolto senso alle parole“.

Con le parole chiave , , . Aggiungi ai preferiti : permalink.

I commenti sono disattivati