UNA FIRMA PER DIRE NO AI VOUCHER

La Cgil ha lanciato sulla piattaforma Progressi una petizione indirizzata a parlamentari e commissioni Lavoro e Finanze di Camera e Senato contro l’ipotesi di ampliamento dei voucher.
“Nel dibattito parlamentare sul decreto dignità – si legge nella petizione che il sindacato invita a firmare e divulgare – il governo sta presentando un emendamento per estendere l’utilizzo dei voucher. Non c’è nessuna dignità in questo.
Come si fa a dire che si combatte la precarietà mentre la si ripropone?

continua a leggere

DAVANTI ALLA CAMERA CONTRO I VOUCHER

Tre giorni di presidio in piazza Montecitorio, in concomitanza con la discussione del cosiddetto “decreto dignità” alla Camera, per dire no alla reintroduzione dei voucher in agricoltura, o meglio all’ allargamento delle maglie sull’uso dei buoni lavoro che in realtà nel settore esistono già e sono ben regolamentati.
Dal 24 luglio Flai Cgil, Fai Cisl e Uila Uil sono dunque in piazza con lavoratori e delegati provenienti da tutta Italia. Assieme a loro, delegazioni della Filcams Cgil e di Fp Cgil, Cisl Fp e Uil Fpl.

continua a leggere

VOUCHER: MOBILITAZIONE NELLE CAMPAGNE E PRESIDIO ALLA CAMERA

A seguito del moltiplicarsi degli annunci sulla volontà dell’esecutivo di reintrodurre l’utilizzo dei voucher in agricoltura, le segreterie nazionali di Flai Cgil, Fai Cisl e Uila Uil hanno indetto la mobilitazione della categoria per il 24, 25 e 26 luglio. Negli stessi giorni lavoratori e delegati provenienti da tutta Italia presidieranno la Camera dei deputati durante la discussione del cosiddetto “decreto dignità”.

continua a leggere

VOUCHER: LA CGIL È PRONTA A MOBILITARSI

Sembrava un capitolo archiviato dopo che il governo Gentiloni aveva abrogato, con effetto dall’1 gennaio 2018, i vecchi voucher, quelli per la cui abolizione la Cgil aveva raccolto 1.000.000 firme.
Invece con il nuovo governo si fa sempre più largo l’ipotesi di allargare le maglie nell’uso dei buoni lavoro, riportandoli all’utilizzo a piene mani in agricoltura e nel turismo.

continua a leggere

ANCORA I VOUCHER? NO, GRAZIE!

La Cgil è fermamente contraria all’ipotesi di reintrodurre i buoni lavoro (voucher) caldeggiata dal Governo che li vorrebbe rendere strutturali, soprattutto nell’agricoltura e nel turismo.
“La Cgil è assolutamente contraria all’ipotesi di reintroduzione dei voucher, contro cui continuiamo la nostra iniziativa. I voucher non sono uno strumento utile, in particolare in agricoltura”, ha dichiarato Susanna Camusso, segretario generale della confederazione che l’anno scorso si mobilitò con successo per frenare l’esplosione del ricorso ai buoni lavoro raccogliendo oltre 1.100.000 firme per un referendum abrogativo.

continua a leggere

GRANDE FOLLA IN PIAZZA A ROMA

Un duro j’accuse a governo e Parlamento quello che dal palco romano di piazza San Giovanni è stato pronunciato dal segretario generale Cgil, Susanna Camusso, davanti ad una folla enorme: “avevano paura del voto dei cittadini, di andare nel paese e tra la gente a discutere di cosa siano la precarietà e l’incertezza quotidiana del proprio lavoro e della propria situazione. Hanno scelto la strada degli emendamenti blindati e dei voti di fiducia; hanno cambiato nome ai voucher, ma non la schifezza che sono”. Governo e Parlamento non hanno fatto “una battaglia a viso aperto”, ma “balletti infiniti”. Si sono “usate furbizie per sottrarre ai cittadini il diritto di voto!”.

continua a leggere