CGIL IN CAMPO SULLA SANITÀ

Il sistema sociosanitario veneto sta scivolando progressivamente verso una maggiore privatizzazione, mentre l’organico presenta carenze che si prevedono in ulteriore aumento con l’ondata di pensionamenti attesa per il prossimo periodo e mentre una serie di strutture continua a presentare insufficienze anche vistose.
Il tutto a fronte di una domanda in crescita – trascinata dall’invecchiamento della popolazione – e alle aumentate difficoltà (6% in più in un anno) per tanti cittadini ad accedere alle cure a causa dei costi e dei tempi di attesa. continua a leggere

POSTE: FINALMENTE ASSUNZIONI E STABILIZZAZIONI IN VENETO

Un pacchetto di 316 tra nuove assunzioni e stabilizzazioni di personale precario per il Veneto è stato concordato tra Poste Italiane e Slc Cgil, Slp Cisl, Uilposte che sono riuscite, dopo anni di tagli e ridimensionamenti a dare “concretezza” a “politiche occupazionali in ingresso per i servizi a contato con la clientela.”

continua a leggere

VENETO: NUOVO BOOM DEGLI INFORTUNI SUL LAVORO

È il Veneto, secondo il rapporto presentato oggi dall’Inail, la regione dove si registra il maggior incremento di incidenti mortali sul lavoro rispetto all’anno precedente. Nei primi 10 mesi del 2018 in regione sono state presentate all’istituto 100 denunce di morti sul lavoro, contro le 75 del 2017, con una crescita del 33,3%. Assai più che a livello nazionale dove il pur consistente incremento si attesta al 9,4%.
La provincia più colpita è Verona (25 casi) seguita da Padova e Treviso (17), quindi Venezia (15), Vicenza (13), Belluno (7) e Rovigo (6).

continua a leggere

CGIL CISL UIL SULLA LEGGE DI BILANCIO. ATTIVI IN TUTTO IL VENETO

Attivi di Cgil Cisl Uil sono in corso in tutto il Veneto sulla manovra economico finanziaria del Governo e sui temi lanciati dal sindacato per una vera ripresa del lavoro e dell’economia.
Le organizzazioni sindacali, che hanno elaborato una piattaforma, sono critiche verso quella che definiscono una manovra “inadeguata” e “carente di visione strategica” e sostengono la necessità di puntare sugli investimenti necessari allo sviluppo, alla crescita ed all’occupazione oltre che ad una riforma complessiva del sistema fiscale all’insegna dell’equità, della progressività e del contrasto all’evasione.

continua a leggere

CULTURA VENETA NELLE SCUOLE: LE PERPLESSITÀ DELLA FLC

Un’intesa è stata siglata il 16 ottobre tra Ministero dell’istruzione e della Ricerca (presente il Ministro dell’Istruzione) e Regione Veneto per sviluppare nei programmi scolastici la storia e la cultura veneta. Ma cosa studieranno i nostri ragazzi? Lo chiede il Segretario Generale della Flc del Veneto, Marta Viotto, che pone anche la questione relativa al reclutamento dei formatori.

continua a leggere

GIOVANI IN VENETO SEMPRE PIÙ PRECARI E CON BASSE RETRIBUZIONI

Nel 2011 il 62% dei giovani operai veneti era inquadrato con un contratto a tempo indeterminato, oggi la loro percentuale è scesa di 10 punti e la retribuzione media è di 1.329 euro lordi al mese. Per gli altri, i precari, la retribuzione è meno della metà (8.358 euro lordi in un anno) e la loro quota è costantemente in crescita.

continua a leggere