VERONA, ACCORDO TRA SINDACATI E CONFINDUSTRIA PER LA SICUREZZA

Un’intesa per la sicurezza nei luoghi di lavoro è stata sottoscritta a Verona tra Confindustria e Cgil, Cisl e Uil. Prevede la realizzazione di un percorso formativo congiunto per i responsabili del servizio prevenzione e protezione (Rspp) nominati dal datore di lavoro, e i responsabili dei lavoratori per la sicurezza (Rls). Queste figure saranno coinvolte insieme in attività, laboratori e seminari con l’obiettivo di creare sinergia tra i soggetti impegnati sul versante della sicurezza nelle aziende.

continua a leggere

FIRMATO IN REGIONE IL PIANO PER LA SICUREZZA SUL LAVORO

È stato firmato in Regione da parti sociali ed istituzioni il “piano strategico regionale sulla salute e sicurezza sul lavoro”. Si tratta di un primo approdo, fortemente voluto dal sindacato mobilitatosi a tutela della vita e della salute dei lavoratori dopo i tragici eventi che hanno seminato lutti nelle aziende della regione.
Il piano prevede, tra l’altro, l’aumento (intanto di 30 unità, destinate a crescere nei prossimi due anni) dell’organico degli Spisal le cui carenze sono state più volte sottolineate da Cgil Cisl Uil.
È inoltre istituito un tavolo permanente che dovrà attuare e monitorare l’applicazione del Piano Strategico.

continua a leggere

DUE MORTI SUL LAVORO A VERONA: STRAGE INACCETTABILE

Due infortuni mortali sul lavoro sono avvenuti a Verona, a poche ore di distanza l’uno dall’altro.
Il primo ha colpito Pasquale Misitano, edile di 42 anni, padre di due figli e con un terzo in arrivo. L’incidente è avvenuto a Poiano, alle porte del capoluogo. L’operaio, che lavorava per la Geco Costruzioni, una ditta che opera in subappalto nel cantiere per la realizzazione della variante alla Strada Provinciale 6 dei Lessini, è rimasto schiacciato sotto una pesante sponda di cemento che non era fissata bene ai ganci di sicurezza. Un suo collega si è salvato miracolosamente.
Il secondo tragico incidente, accaduto a Minerbe, è costato la vita a Cristian Dumitru Miron, di 37 anni, anch’egli in attesa di un bimbo. L’ uomo è stato travolto e schiacciato da un mezzo agricolo guidato da un collega mentre si trovava al lavoro all’interno del mangimificio Zanon.

continua a leggere

7.000 LAVORATORI IN PIAZZA PER LA SICUREZZA SUL LAVORO

7.000 lavoratori veneti in piazza per la sicurezza.
Il Veneto non può vantare primati sull’export e sull’andamento produttivo e poi essere la regione dove più che in tutte le altre si muore sul lavoro. Vogliamo essere i primi per la qualità del lavoro e per la sua sicurezza. Vogliamo una regione più moderna e più civile.

continua a leggere

SABATO 26 MAGGIO TUTTI A PADOVA

Per la difesa della vita e della sicurezza di ognuno nel posto di lavoro, cresce la mobilitazione di Cgil Cisl Uil del Veneto che hanno avuto un primo incontro con la Regione e le varie associazioni datoriali all’inizio della settimana e si preparano per un secondo appuntamento lunedì prossimo.
Intanto per sabato 26 maggio Cgil Cisl Uil hanno organizzato una manifestazione regionale a Padova.

continua a leggere

SICUREZZA SUL LAVORO: 400 METALMECCANICI DOMANI A VENEZIA

Sarà a Palazzo Ferro Fini (e non più a Palazzo Balbi) l’incontro dei sindacati dei metalmeccanici convocato per domani, martedì 22 maggio, con gli assessori alla Sanità e al Lavoro, Coletto e Donazzan, sui temi della sicurezza nei luoghi di lavoro.
Le richieste che Fim Fiom Uilm presenteranno alla Regione saranno sostenute e rafforzate da un nutritissimo presidio cui parteciperanno circa 400 delegati Rsu/Rls provenienti da tutto il Veneto.

continua a leggere