REFERENDUM VENETO: DOVE CI PORTA?

È fissato per il 22 ottobre il referendum del Veneto (oltre che della Lombardia) con il quale si pone il seguente quesito: “vuoi che alla Regione del Veneto siano attribuite ulteriori forme e condizioni particolari di autonomia?”.

Il costo della consultazione sarà di 14 milioni derivati dal bilancio regionale ed il referendum assume a riferimento giuridico l’articolo 116 della Costituzione che prevede che le Regioni a statuto ordinario possano acquisire una maggiore autonomia sulle materie di legislazione concorrente: materie sulle quali, cioè, le Regioni hanno già potestà legislativa tranne che per la determinazione dei principi fondamentali, riservati allo Stato. continua a leggere

REFERENDUM VENETO: SEMINARIO DELLA CGIL

A fronte dell’indizione dei referendum per una maggiore autonomia del Veneto e della Lombardia, entrambi convocati per il 22 ottobre, la Cgil ha organizzato un’iniziativa seminariale congiunta di approfondimento e riflessione rivolta al proprio gruppo dirigente veneto e lombardo.
L’appuntamento è per venerdì 14 luglio (inizio alle ore 9.30) a Verona, presso l’hotel San Marco in via Longhena, 42.

continua a leggere

“TERRORISMO TRAMITE LA PIAZZA”: UN’ASSURDITÀ

Il Consiglio regionale del Veneto ha avviato le audizioni su una proposta di legge statale di iniziativa regionale che mira ad introdurre nel nostro ordinamento il reato di “terrorismo tramite la piazza”, omologando al terrorismo manifestazioni di protesta violente o episodi di violenza negli stadi: un’abnormità di marca prevalentemente leghista, volta ad acquisire consenso in determinate fasce di elettorato (quello della pistola facile e delle pratiche da far west) e che alla fine non prevede nulla più che aggravamenti di pena.

continua a leggere

BASTA CONSUMO DI SUOLO! LA CGIL CHIAMA IL CONSIGLIO REGIONALE

Stop ad ulteriore consumo di suolo: questo l’appello lanciato dalla Cgil del Veneto al Consiglio regionale che nella seduta in corso dovrà esaminare il progetto di legge in materia.
“Se gli obiettivi sono condivisibili – dichiara il sindacato – le troppe deroghe previste ne stravolgono la finalità.”
Il Veneto è una delle regioni con la più alta percentuale di suolo consumato rispetto alla propria superficie ed una delle più esposte ai rischi di dissesto idrogeologico, come purtroppo si è potuto toccare con mano negli ultimi anni. Per questo è necessaria una legge regionale organica orientata al contenimento del consumo di suolo nella prospettiva del saldo zero.

continua a leggere

CAUSA PILOTA A VENETO AGRICOLTURA. PRESIDIO AL TRIBUNALE

Hanno intentato una causa pilota nei confronti di Avisp (ex Veneto Agricoltura) ed il 10 maggio andranno a sostenerla davanti al Tribunale di Venezia a Rialto (sezione lavoro) a partire dalle 10 con un presidio.
Sarà l’inizio di un’azione generale dei 140 dipendenti di Avisp, ente della Regione Veneto, “per veder riconosciuto da parte della Agenzia e della Regione – scrivono Cgil Cisl Uil di categoria – i contenuti del contratto di riferimento che non è mai stato applicato da almeno due tornate. continua a leggere

SEDI REGIONALI RAI: MOBILITAZIONE CONTRO IL DECLASSAMENTO

Prende il via il 3 maggio una mobilitazione nazionale dei sindacati a difesa dell’informazione regionale in Rai. Il testo del rinnovo della convenzione (tra Stato e Rai) di servizio pubblico e radiotelevisivo, da parte della Commissione parlamentare di vigilanza, prevede “il declassamento delle sedi regionali in semplici nuclei redazionali, attraverso improprie collaborazioni, in tale attività, delle tv locali private”. Presidi sono previsti ad Ancona e Trieste, mentre a Venezia una delegazione si recherà a Palazzo Balbi, sede della Giunta regionale, dove incontrerà il vice presidente.

continua a leggere