PIANO SOCIO SANITARIO: SCARTO TRA OBIETTIVI E SITUAZIONE EFFETTIVA

Nel Veneto c’è uno scarto non da poco tra gli obiettivi dichiarati dal piano socio-sanitario e lo stato effettivo delle strutture e dei servizi. Il timore è che con il nuovo piano 2019-2023 si ripeta questa stessa incongruenza, tanto più a fronte del vincolo dell’invarianza della spesa contenuto nel provvedimento.
Lo ha detto la Cgil veneta nel corso delle audizioni da parte della quinta commissione del consiglio regionale sul nuovo piano socio sanitario 2019- 2023.

continua a leggere

SISTEMI SANITARI A CONFRONTO. INCONTRO IL 2 DICEMBRE IN CGIL

Con un incontro organizzato per venerdì 2 dicembre (presso la sede della Cgil regionale in via Peschiera a Mestre, inizio ore 9) si parlerà di sanità proprio immediatamente a seguito del varo della legge di riforma dell’assetto del sistema sanitario veneto.

continua a leggere

RIFORMA IPAB: PRESENTATE ALL’ASSESSORE LE PROPOSTE DI CGIL, CISL E UIL

Il 6 aprile le segreterie regionali di CGIL, CISL e UIL insieme alle rispettive categorie del Pubblico Impiego e dei Pensionati hanno presentato all’Assessore Manuela Lanzarin ed alla responsabile della Direzione dei Servizi Sociali, dotoressa Pinzottil, le loro proposte sulla Riforma delle Ipab e le loro osservazioni al Progetto di Legge 25 a firma del Presidente Zaia.

continua a leggere

CONVENZIONE REGIONE MEDICI: UN PASTICCIO

La convenzione tra la Regione e i medici di famiglia è un pasticcio che non risponde alle finalità del piano socio sanitario. La sanità è una cosa seria, ma la Regione Veneto fa campagna elettorale: questo il titolo di una nota della Cgil regionale sull’accordo siglato dalla Regione con le organizzazioni dei medici convenzionati.

continua a leggere