MARGHERA BOCCIATA DALL’ENEA. SEGNALE PESSIMO SULLO STATO DEL SITO

Il centro di ricerca sulla fusione nucleare non si farà a Marghera. La candidatura veneziana è stata bocciata dall’Enea che ha classificato il sito veneto al terzultimo posto tra 9 candidati, scegliendo invece Frosinone. In particolare la commissione di valutazione ha rilevato che nell’area non c’è la certificazione ambientale con le bonifiche ancora da completare, che non c’è nessuna garanzia sui tempi per rendere disponibile il terreno (ancora di proprietà di Syndial), che il valore delle infrastrutture è considerato prossimo allo zero. Il pronunciamento ha riacceso i riflettori sulla questione di Porto Marghera, con un fiume di dichiarazioni che chiamano alle proprie responsabilità il Comune e la Regione.

continua a leggere