NON SI ATTACCHI LA LEGGE 194

“Meno propaganda reazionaria e più servizi socio sanitari per le donne”. Lo dice Christian Ferrari, Segretario Generale CGIL Veneto, a proposito della mozione approvata dal Consiglio comunale di Verona contro la Legge 194.

“La CGIL del Veneto – scrive Ferrari – contesta con fermezza la decisione assunta dal Consiglio comunale di Verona in merito alla Legge 194.
Al di là delle parole, infatti, l’obbiettivo di chi ha promosso la mozione è evidente: mettere in discussione i diritti e la libertà delle donne garantite da una legge che ha ridotto in maniera significativa il numero delle interruzioni di gravidanza e salvato migliaia di donne le quali, prima della sua approvazione, morivano a causa degli aborti clandestini.

continua a leggere

IN PIAZZA CON GLI IMPRENDITORI? NO, RAPPRESENTIAMO INTERESSI DIVERSI!

Se i lavoratori vanno in piazza (come hanno fatto e come faranno), lo fanno contro la precarietà, contro gli incidenti mortali sul lavoro, contro la deriva nazionalista e xenofoba, contro le diseguaglianze, per il rilancio degli investimenti e per una politica industriale in grado di rilanciare il Paese. Non certo sulle motivazioni sollevate dagli industriali veneti che invitano il sindacato a mettere in atto iniziative comuni contro il Governo.
È questa la risposta di Christian Ferrari, Segretario Generale della Cgil del Veneto, all’appello degli imprenditori veneti.

continua a leggere

INCIDENTE MORTALE A SALGAREDA

Un nuovo incidente mortale sul lavoro è accaduto stamattina alla 3B, un’azienda del legno di Salgareda (Treviso). A fronte dell’ennesima tragedia che vede il Veneto in testa tra le regioni italiane per morti sul lavoro nel 2018, il segretario generale della Cgil del Veneto, Christian Ferrari, ha chiesto l’immediata convocazione del tavolo regionale sulla sicurezza. Ciò al fine di dare concretezza agli impegni presi, a partire dal potenziamento degli Spisal. Questa la dichiarazione di Ferrari.

continua a leggere

NON SI SCOMMETTA SULLA PRECARIETÀ

Christian Ferrari, Segretario generale della Cgil del Veneto interviene sul Decreto Dignità rispondendo al Presidente Zaia e agli imprenditori veneti. “Non si scommetta – dice- sulla precarietà” e la politica punti su altri terreni per una crescita di qualità anziché  “assecondare egoismi autolesionistici”.

continua a leggere

OPERAIO STRANIERO COLPITO A COLPI DI CARABINA. NO ALLA BARBARIE

Un uomo spara dal terrazzo della propria casa contro un operaio straniero. Lo sconcertante episodio, che ricalca la dinamica del ferimento della bambina rom a Roma, è accaduto a Cassola, nel vicentino.
Secondo quanto riportato dalla stampa, la vittima, di origine capoverdiana e dipendente di una ditta di impianti elettrici, stava lavorando a circa 7 metri di altezza su una pedana mobile quando ha udito un colpo e avvertito un forte dolore alla schiena che ha iniziato a sanguinare.

continua a leggere

FIRMATO IN REGIONE IL PIANO PER LA SICUREZZA SUL LAVORO

È stato firmato in Regione da parti sociali ed istituzioni il “piano strategico regionale sulla salute e sicurezza sul lavoro”. Si tratta di un primo approdo, fortemente voluto dal sindacato mobilitatosi a tutela della vita e della salute dei lavoratori dopo i tragici eventi che hanno seminato lutti nelle aziende della regione.
Il piano prevede, tra l’altro, l’aumento (intanto di 30 unità, destinate a crescere nei prossimi due anni) dell’organico degli Spisal le cui carenze sono state più volte sottolineate da Cgil Cisl Uil.
È inoltre istituito un tavolo permanente che dovrà attuare e monitorare l’applicazione del Piano Strategico.

continua a leggere