UNA FIRMA PER DIRE NO AI VOUCHER

La Cgil ha lanciato sulla piattaforma Progressi una petizione indirizzata a parlamentari e commissioni Lavoro e Finanze di Camera e Senato contro l’ipotesi di ampliamento dei voucher.
“Nel dibattito parlamentare sul decreto dignità – si legge nella petizione che il sindacato invita a firmare e divulgare – il governo sta presentando un emendamento per estendere l’utilizzo dei voucher. Non c’è nessuna dignità in questo.
Come si fa a dire che si combatte la precarietà mentre la si ripropone?

continua a leggere

ANCORA I VOUCHER? NO, GRAZIE!

La Cgil è fermamente contraria all’ipotesi di reintrodurre i buoni lavoro (voucher) caldeggiata dal Governo che li vorrebbe rendere strutturali, soprattutto nell’agricoltura e nel turismo.
“La Cgil è assolutamente contraria all’ipotesi di reintroduzione dei voucher, contro cui continuiamo la nostra iniziativa. I voucher non sono uno strumento utile, in particolare in agricoltura”, ha dichiarato Susanna Camusso, segretario generale della confederazione che l’anno scorso si mobilitò con successo per frenare l’esplosione del ricorso ai buoni lavoro raccogliendo oltre 1.100.000 firme per un referendum abrogativo.

continua a leggere

PENSIONI: LA CGIL RILANCIA LA PIATTAFORMA

“Pensioni: adesso risposte concrete”, questo il titolo dell’iniziativa organizzata dalla Cgil nazionale per martedì 10 luglio a Roma, presso il Centro Congressi in Via dei Frentani 4.
I lavori si apriranno con la relazione del segretario confederale Roberto Ghiselli. Le conclusioni, in programma alle ore 13.00, saranno affidate al segretario generale, Susanna Camusso.
All’iniziativa, cui parteciperanno delegati e quadri della Cgil, sono stati invitati, oltre a Cisl e Uil, i Presidenti, gli Uffici di presidenza e i capigruppo delle commissioni Lavoro di Camera e Senato.

continua a leggere

DECRETO DIGNITÀ: IL GIUDIZIO DELLA CGIL

Il decreto dignità varato dal Consiglio dei ministri, “pur contenendo misure interessanti e condivisibili, da tempo richieste dalla Cgil, a partire dall’intervento sui tempi determinati, manca di coraggio nell’affrontare, attraverso un intervento organico, un profondo ridisegno delle regole del mercato del lavoro”. Inizia così il commento della Cgil nazionale al testo del decreto dignità, approvato dal governo Conte. Questo, per il sindacato, è “il vero limite” dell’intervento dell’esecutivo.

continua a leggere

“CESSATE IL FUOCO”: APPELLO DELLA RETE PER LA PACE

La Rete della Pace lancia un appello per fermare le guerre. Numerose le adesioni già raccolte tra associazioni, gruppi, movimenti e sindacati, tra cui la Cgil nazionale.
Da troppo tempo si muore in Siria, in Palestina, in Libia, in Egitto, in Iraq, nello Yemen, nella regione a maggioranza curda – recita l’appello – Il Medio Oriente ed il Mediterraneo si stanno trasformando in un immenso campo di battaglia. Ora il rischio della deflagrazione di un conflitto che coinvolga le super potenze mondiali è reale”.

continua a leggere

SVILUPPO SOSTENIBILE. UNA PIATTAFORMA DELLA CGIL

La Cgil ha presentato il 27 marzo, con un’iniziativa nella propria sede nazionale, la Piattaforma integrata per lo sviluppo sostenibile. “La fase storica attuale – dice – è indubbiamente attraversata da due profonde transizioni: quella ambientale e quella tecnologica. Entrambe incideranno profondamente sui modelli di vita, sull’economia e, inevitabilmente, sul lavoro”. Di qui la decisione di lanciare una “vertenza multilivello” basata sulle tre direttrici aria, acqua e terra, e su temi legati all’ambiente urbano, come mobilità, gestione dei rifiuti e modelli edilizi.

continua a leggere