UNA GUIDA DELLA CGIL CONTRO LE MOLESTIE SUL LAVORO

Nell’ambito di un impegno in atto da tempo contro i fenomeni di violenza sulle donne, la Cgil del Veneto ha prodotto una guida al contrasto delle molestie sessuali nei luoghi di lavoro.
Si tratta di un fenomeno purtroppo ancora diffuso che, in base ad una rilevazione dell’Istat tocca (assieme ai ricatti sessuali) 9 donne venete su 100 nel corso della loro vita lavorativa.
Per contrastare quella che si presenta come una vera e propria “piaga”, incidendo in maniera pesantemente negativa sulla vita (professionale e personale) di decine di migliaia di lavoratrici, in questi anni sono stati fatti importanti accordi sindacali a livello aziendale.
Inoltre sono stati attivati numerosi percorsi formativi rivolti a delegati e funzionari sindacali per metterli in grado di riconoscere e contrastare le molestie, oltre che lavorare sulla loro prevenzione.

continua a leggere

REFERENDUM VENETO: DOVE CI PORTA?

È fissato per il 22 ottobre il referendum del Veneto (oltre che della Lombardia) con il quale si pone il seguente quesito: “vuoi che alla Regione del Veneto siano attribuite ulteriori forme e condizioni particolari di autonomia?”.

Il costo della consultazione sarà di 14 milioni derivati dal bilancio regionale ed il referendum assume a riferimento giuridico l’articolo 116 della Costituzione che prevede che le Regioni a statuto ordinario possano acquisire una maggiore autonomia sulle materie di legislazione concorrente: materie sulle quali, cioè, le Regioni hanno già potestà legislativa tranne che per la determinazione dei principi fondamentali, riservati allo Stato. continua a leggere

NUOVI TIROCINI: UTILIZZO SELVAGGIO NEL LAVORO STAGIONALE?

Bisogna correggere le linee guida sui tirocini varate dalla Conferenza Stato Regioni, altrimenti si rischia di favorire lo sfruttamento dei ragazzi coinvolti. Questo l’allarme lanciato dai segretari confederali della Cgil, Giuseppe Massafra e Tania Scacchetti, e ben presente anche nel Veneto dove è in programma per i prossimi giorni la riunione della sottocommissione regionale che dovrebbe introdurre nell’ordinamento veneto (la materia è infatti di competenza delle Regioni) le nuove norme.

continua a leggere

ELENA DI GREGORIO ELETTA SEGRETARIA REGIONALE DELLO SPI

L’Assemblea Generale del sindacato pensionati veneto (Spi Cgil) ha eletto questa mattina Elena di Gregorio quale nuova Segretaria Generale della categoria regionale.
Attualmente Segretaria Generale della Cgil del Veneto (incarico che manterrà fino alla costruzione della successione), Elena Di Gregorio subentra alla guida del sindacato pensionati a Rita Turati, passata ad un incarico sindacale in Emilia Romagna, sua regione di provenienza.

continua a leggere

LINEE GUIDA IN AMBITO SOCIO-SANITARIO: LE OSSERVAZIONI DELLA CGIL

La Cgil Veneto assieme allo Spi e alla Fp regionali ha presentato al Presidente ed ai componenti della Quinta Commissione del Consiglio regionale un documento di osservazioni e proposte relativamente alle “linee guida per la predisposizione da parte delle aziende ed enti del Servizio Sanitario Regionale dei nuovi atti aziendali e per l’organizzazione dei distretti, del dipartimento di prevenzione e del dipartimento di salute mentale” (Pareri alla Giunta Regionale N. 189).

continua a leggere

PULLMAN DA TUTTO IL VENETO PER LA MANIFESTAZIONE DI SABATO

Con il voto di fiducia al Senato sulla manovrina il governo reintroduce i voucher. Di nuovo hanno il nome: “Libretto famiglia” per il lavoro domestico e “Contratto di prestazione occasionale” (PrestO) per le imprese.
Si è consumato così quello strappo alla democrazia denunciato dalla Cgil, ora impegnata nella manifestazione del 17 giugno a Roma.
Dal Veneto, come annunciato questa mattina dalla segretaria Generale, Elena di Gregorio, parteciperanno oltre 6.000 lavoratori che raggiungeranno la capitale a bordo di pullman predisposti in tutti i territori, oltre che con i treni.

continua a leggere