ALLEANZA CONTRO LA POVERTÀ: AL VIA IL COORDINAMENTO VENETO

L’Alleanza contro la Povertà, già attiva a livello nazionale, si costituisce anche in Veneto. Il protocollo che darà vita al coordinamento regionale sarà sottoscritto dalle 16 associazioni aderenti venerdì 1 giugno a Mestre, nella mensa per i poveri “Ca’ Letizia” della San Vincenzo, in Via Querini.

continua a leggere

TROPPI GLI INFORTUNI SUL LAVORO IN VENETO. GIOVANI PARTICOLARMENTE COLPITI

“L’allarme della Cgil. Infortuni, strage di ragazzi” così titola il Corriere del Veneto del primo maggio che riporta un report della Cgil regionale da cui emerge un tragico bilancio (375.000 incidenti e 560 morti) sul fronte della sicurezza. Particolarmente esposti ai rischi i giovani e, ancor più i giovanissimi che pagano anche sul piano della sicurezza il prezzo della precarietà, di una conseguente scarsa formazione e peggiori condizioni di lavoro.

continua a leggere

CONTRATTAZIONE SOCIALE. ANALISI IN VENETO

Con un incontro organizzato per il 7 maggio a Mestre (ore 9), nella sede della Cgil regionale, la Cgil e lo Spi del Veneto presentano la nuova banca dati sui bilanci dei Comuni ed affrontano un’analisi aggiornata della contrattazione sociale in regione.
La banca dati, a cura di Francesco Montemurro, dell’Ires Piemonte, presenta nuove tabelle semplificate che evidenziano indicatori di quantità e qualità e tendenze in atto, forniscono alcune prime valutazioni sintetiche e consentono vari livelli di confronto e comparazione.

continua a leggere

AUTONOMIA: PREINTESA RAGIONEVOLE

Christian Ferrari, Segretario generale della Cgil del Veneto, definisce “ragionevole” la preintesa tra Regione Veneto e Governo siglata stamattina sull’autonomia. Soprattutto, aggiunge, si è sgombrato il campo dai rischi di totale regionalizzazione dei rapporti di lavoro e di destrutturazione della contrattazione nazionale.

continua a leggere

IMMIGRATI IN VENETO: NE PARLANO CGIL E SPI IL 9 FEBBRAIO

L’immigrazione in Veneto è sempre più femminile (53%), sempre più europea (58%) e non è in crescita (-2,5% in un anno).
Il dato riflette un calo di attrattività della regione che dal 2008 al 2016 ha perso 5.537 maschi di origini straniere di cui 2.971 lavoratori assicurati all’Inps. Nel contempo sono aumentate le donne (+36,361) soprattutto quelle provenienti dai paesi dell’est europeo che da sole sono arrivate a rappresentare il 33,10% dell’intera popolazione immigrata. Insomma, più badanti e meno operai, a dimostrazione del fatto che i flussi migratori si dirigono laddove c’è domanda di lavoro ed il Veneto, uscito dalla lunga crisi ed ancora connotato da precarietà, non sembra più una meta ricercata.

continua a leggere

DIRITTI E LAVORO NELLO SPORT: INCONTRO A MOGLIANO

“Come tutelare i diritti ed il lavoro nel mondo dello sport”, questo il tema dell’incontro organizzato da Cgil Veneto, Slc e Nidil per venerdì 2 febbraio (ore 8,30) a Mogliano (villa Braida). L’iniziativa riguarda in particolare le collaborazioni sportive ed i pericoli di sfruttamento dei lavoratori, recentemente segnalati da Nidil a livello nazionale, in relazione ai quali viene avviato un progetto di sperimentazione nel Veneto.

continua a leggere