GOMMA PLASTICA: SCIOPERO E BLOCCO DEGLI STRAORDINARI

Otto ore di sciopero da effettuarsi nel mese di novembre, oltre al blocco delle flessibilità organizzative e dello straordinario, sono state proclamate da Filctem Cgil, Femca Cisl e Uiltec Uil per il settore della gomma plastica (circa 140 mila addetti) a fronte. Lo hanno deciso le segreterie nazionali di una situazione fortemente negativa sul piano delle relazioni industriali.

continua a leggere

POSTE: È SCIOPERO DEGLI STRAORDINARI

Venti giorni di sciopero degli straordinari alle poste in tutta la regione. Lo ha proclamato la slc-cgil del veneto dal 1 al 21 agosto e riguarderà tutti i settori.
I problemi, derivanti da carenze di personale, alto livello di precarietà e peggioramento delle condizioni di lavoro, vanno sempre più acuendosi e nell’estate si è passato il segno.

Di seguito il comunicato della Slc Cgil del Veneto

continua a leggere

THETIS: LICENZIAMENTI INACCETTABILI. PRESIDIO A VENEZIA

Stato di agitazione e blocco degli straordinari, quindi presidio permanente dei lavoratori con volantinaggi e raccolta firme ed un particolare appuntamento per martedì 11 luglio (ore 14.30) davanti alla sede del Comune di Venezia, in concomitanza con la riunione della commissione consiliare.
Questo quanto deciso in assemblea dai lavoratori di Thetis, la società del Consorzio Venezia Nuova specializzata in ingegneria ambientale che ha prospettato 45 licenziamenti su 110 dipendenti, lamentando difficoltà derivanti dal mancato incasso di crediti (8 milioni) dal Consorzio Venezia Nuova per cui opera.

continua a leggere

LAVORATORI DELLE POSTE MOBILITATI CONTRO LA PRIVATIZZAZIONE

Con un mese di blocco degli straordinari, dal 13 marzo al 12 aprile, i lavoratori di Poste Italiane continuano la propria battaglia contro la privatizzazione, i tagli al personale e per il miglioramento dei servizi.
Slc Cgil, Cobas, Pt-Cub-Usb, Slp Cisl, Failp Cisal, Confsal Com e Ugl Com, che hanno indetto lo stato di agitazione, criticano la nuova organizzazione del recapito a giorni alterni che penalizza cittadini e imprese, lamentano l’ormai cronica carenza di personale e i turni di lavoro sempre più pesanti, contestano la politica di dismissione di sedi e sportelli, denunciano le continue pressioni commerciali sui lavoratori, che fa sembrare l’azienda più simile a una banca che a un servizio di carattere sociale.

continua a leggere

STATO DI AGITAZIONE PER I TESSILI DI “SISTEMA MODA ITALIA”

È proclamato lo stato di agitazione, con il blocco degli straordinari e delle flessibilità, per i lavoratori del comparto tessile e abbigliamento che fa capo a Sistema Moda Italia. Lo hanno indetto le segreterie nazionali di Filctem Cgil, Femca Cisl e Uiltec Uil a sei mesi dall’apertura del confronto per il rinnovo del contratto.

continua a leggere