CREDITO COOPERATIVO: NO AI LICENZIAMENTI

Il Coordinamento Nazionale FISAC CGIL Credito Cooperativo ha preso posizione sui licenziamenti effettuati da Federazione Veneta di lavoratori della ex Banca Padovana.
“Apprendere – scrive in una lettera aperta – che per due di questi lavoratori, dopo appena un anno e qualche mese dalla cessione, intervenuta in forza dell’accordo sindacale, la Federazione Veneta delle Banche di Credito Cooperativo decide il licenziamento per insussistenza della possibilità di impiegare utilmente detti lavoratori in una qualsiasi posizione lavorativa, ciò anche in ragione dell’intervenuta riforma del settore bancario che ha interessato direttamente il Credito Cooperativo, ci lascia indignati e stupiti!”

continua a leggere

BANCHE: TUTELA PER I LAVORATORI CHE NON CONFLUISCONO IN INTESA

In relazione alla vicenda delle banche Venete è intervenuta la Fisac Cgil regionale per chiedere la “massima tutela” per gli oltre 700 lavoratori che non fanno parte delle aziende confluite in Intesa San Paolo.

continua a leggere

BANCHE VENETE: OCCORRE SUBITO UN CONFRONTO

In relazione alla vicenda delle due banche popolari venete, la Segretaria Generale della Cgil del Veneto, Elena Di Gregorio, e la Segretaria Generale della Fisac Cgil regionale, Chiara Canton, ritengono “positivo” il fatto che ci sia la proposta di Banca Intesa San Paolo sul tavolo del Governo “perché supera due anni di incertezza”. Lo hanno affermato intervenendo oggi a Mestre al Direttivo congiunto Veneto Banca e Popolare di Vicenza.

continua a leggere

BANCHE VENETE: IMPORTANTE LA DISPONIBILITÀ DI INTESA

Il segretario generale della Fisac, Agostino Megale, definisce “importante e positiva la disponibilità messa in campo da Intesa San Paolo per risolvere la situazione di crisi di Veneto Banca e Banca Popolare di Vicenza”.

continua a leggere

BANCHE VENETE: NO AL DISASTRO

Su Veneto Banca e Popolare Vicenza sono intervenuti i Segretari Generali di Cgil Cisl Uil del Veneto di Elena Di Gregorio, Onofrio Rota, Gerardo Colamarco.

Questa la loro dichiarazione:
”Cgil Cisl e Uil del Veneto esprimono profonda preoccupazione per l’esito negativo del confronto che si è svolto con la Commissione europea sulle prospettive delle due popolari venete.  continua a leggere

BANCHE VENETE: SINDACATI PRONTI ALLO SCIOPERO

“Chiunque pensi ai licenziamenti, che avrebbero inevitabili e drammatiche ricadute in termini sociali, si troverà a fare i conti con la mobilitazione nazionale di tutta la categoria e lo sciopero deciso unitariamente da tutto il sindacato. Questo è il messaggio forte e chiaro che mandiamo ai vertici delle due banche venete, al governo e alla Commissione europea a Bruxelles”.

continua a leggere