BANCHE VENETE: ACCORDO SINDACALE SU PASSAGGIO A INTESA

È stato raggiunto l’accordo sindacale con Intesa San Paolo per gli 8.320 lavoratori di Bpvi e Veneto Banca, acquisite da Intesa. Salvati gli stipendi e contratto integrativo portato al livello del gruppo che ha assorbito le attività. Inoltre vengono assunti 200 precari.
Nelle vecchie sedi centrali di Vicenza e Montebelluna dovrebbe insediarsi la banca online di Intesa.

continua a leggere

BANCHE: TUTELA PER I LAVORATORI CHE NON CONFLUISCONO IN INTESA

In relazione alla vicenda delle banche Venete è intervenuta la Fisac Cgil regionale per chiedere la “massima tutela” per gli oltre 700 lavoratori che non fanno parte delle aziende confluite in Intesa San Paolo.

continua a leggere

BANCHE VENETE: OCCORRE SUBITO UN CONFRONTO

In relazione alla vicenda delle due banche popolari venete, la Segretaria Generale della Cgil del Veneto, Elena Di Gregorio, e la Segretaria Generale della Fisac Cgil regionale, Chiara Canton, ritengono “positivo” il fatto che ci sia la proposta di Banca Intesa San Paolo sul tavolo del Governo “perché supera due anni di incertezza”. Lo hanno affermato intervenendo oggi a Mestre al Direttivo congiunto Veneto Banca e Popolare di Vicenza.

continua a leggere

BANCHE VENETE: IMPORTANTE LA DISPONIBILITÀ DI INTESA

Il segretario generale della Fisac, Agostino Megale, definisce “importante e positiva la disponibilità messa in campo da Intesa San Paolo per risolvere la situazione di crisi di Veneto Banca e Banca Popolare di Vicenza”.

continua a leggere

BANCHE VENETE: NO AL DISASTRO

Su Veneto Banca e Popolare Vicenza sono intervenuti i Segretari Generali di Cgil Cisl Uil del Veneto di Elena Di Gregorio, Onofrio Rota, Gerardo Colamarco.

Questa la loro dichiarazione:
”Cgil Cisl e Uil del Veneto esprimono profonda preoccupazione per l’esito negativo del confronto che si è svolto con la Commissione europea sulle prospettive delle due popolari venete.  continua a leggere

BANCA POPOLARE DI VICENZA: MANIFESTAZIONE DEI LAVORATORI

I lavoratori del gruppo Banca Popolare di Vicenza saranno in manifestazione domattina, venerdì 28 aprile, (dalle ore 10) davanti alla Fiera di Vicenza dove è convocata l’assemblea dei soci.
L’iniziativa è stata indetta da FABI, FIRST/CISL, FISAC/CGIL, UNISIN che esprimono forti preoccupazioni per la situazione e sollecitano le istituzioni ad operare velocemente per una soluzione. “Non si può – dicono – abbandonare il territorio e i dipendenti!” ed annunciano una mobilitazione generale di tutta la categoria a livello nazionale “al primo tentativo di licenziamento”.

continua a leggere