UNA CONSULTA PER L’AUTONOMIA CHE NON CONSULTA NESSUNO

Questa la dichiarazione di Christian Ferrari, segretario generale della Cgil del Veneto, al termine dell’incontro convocato dal Presidente della Regione. “La Cgil del Veneto partecipa a tutti i tavoli istituzionali ai quali è invitata, sempre con spirito collaborativo e rispetto nei confronti di chi li organizza. È avvenuto anche oggi, …

NESSUNA AUTONOMIA SENZA GARANZIA DI UNIFORMITÀ DEI DIRITTI

“Esprimiamo preoccupazione per la volontà politica del Governo di accelerare nell’attuazione delle procedure avviate dalle Regioni Veneto, Lombardia ed Emilia Romagna in materia di autonomia differenziata e per il coinvolgimento, seppur con intensità e modalità ad oggi differenti, di ulteriori dieci Regioni a statuto ordinario”. Lo dice in una nota …

AUTONOMIA: PREINTESA RAGIONEVOLE

Christian Ferrari, Segretario generale della Cgil del Veneto, definisce “ragionevole” la preintesa tra Regione Veneto e Governo siglata stamattina sull’autonomia. Soprattutto, aggiunge, si è sgombrato il campo dai rischi di totale regionalizzazione dei rapporti di lavoro e di destrutturazione della contrattazione nazionale.

AUTONOMIA: UN BAGNO DI REALTÀ RENDE POSSIBILE L’INTESA

“Autonomia: un salutare bagno di realtà che avvicina l’intesa”: lo dice Christian Ferrari, Segretario Generale Cgil Veneto, uscendo dalla riunione della Consulta Veneta per l’Autonomia svoltasi questa mattina alla presenza del Presidente Zaia e della delegazione trattante.

AUTONOMIA NEL SETTORE ISTRUZIONE: BOCCIATURA DALLA FLC CGIL

La Flc Cgil (sindacato Scuola, Università, Ricerca) del Veneto esprime una bocciatura senza appello al passaggio dell’istruzione alle dirette competenze della Regione, nell’ambito della proposta di legge sull’autonomia del Veneto. Lo afferma un ordine del giorno votato dal comitato direttivo regionale che ha affrontato un dibattito approfondito sulla questione.

CGIL: SULL’AUTONOMIA OCCORRE UNA PROPOSTA CREDIBILE

“Netto dissenso” alla totale regionalizzazione di materie quali l’istruzione, la sanità, il governo del territorio e Laguna di Venezia, le grandi infrastrutture, i flussi migratori, i porti e gli aeroporti, le reti nazionali per l’energia e “perplessità” anche su materie quali il collocamento, la cassa integrazione, la previdenza complementare, il …