APPALTI FERROVIARI, SCIOPERO IL 20 LUGLIO

Sono migliaia i posti di lavoro a rischio negli appalti ferroviari, a fronte di continui avvicendamenti di aziende frutto di gare con “ribassi eccessivi” e la “mancata applicazione delle clausole sociali.” Filt Cgil, Cisl Reti, Uiltrasporti, Ugl Trasporti e Fast denunciano una situazione insostenibile ed hanno indetto per venerdì 20 …

APPALTI NELLA LOGISTICA: UN SEMINARIO DI FILCAMS E FILT

A fronte delle tante criticità presenti nel sistema degli appalti nella logistica anche nella nostra regione, la Filcams e la Filt del Veneto hanno organizzato un seminario intercategoriale per approfondire la conoscenza del settore e valutare il livello delle tutele e dei diritti sia sul piano legislativo che sugli avanzamenti …

COCA COLA: LA CGIL CHIEDE L’APERTURA DI UN CONFRONTO SUGLI APPALTI

La Cgil e la Flai Cgil (sindacato degli alimentaristi) del Veneto chiedono un confronto con Coca Cola sulla partita degli appalti. “Il recente ripristino della normativa sulla responsabilità del committente negli appalti impone – sostengono – una diversa considerazione sui fenomeni di esternalizzazione e sulla gestione delle cosiddette attività a …

ABOLITI I VOUCHER. ORA LA CARTA DEI DIRITTI

La Cgil ha vinto la battaglia per l’abolizione dei voucher e la responsabilità solidale negli appalti. Dopo la Camera, anche il Senato ha approvato il decreto legge recante “disposizioni urgenti per l’abrogazione delle disposizioni in materia di lavoro accessorio nonché per la modifica delle disposizioni sulla responsabilità solidale in materia …

#FINOALLALEGGE: IL 19 APRILE PRESIDIO AL PANTHEON

Mercoledì 19 aprile, dalle ore 10 alle ore 18, la Cgil organizza un presidio davanti al Pantheon in occasione della votazione al Senato per la conversione in legge del decreto per l’abolizione dei voucher e la reintroduzione della responsabilità solidale negli appalti. Dopo il via libera della Camera del 6 …

IL 6 MAGGIO IN PIAZZA PER I DIRITTI

Una grande manifestazione a Roma il prossimo 6 maggio, perché dal “Decreto alla legge la sfida continua per conquistare la Carta dei diritti universali del lavoro”. È questa la decisione assunta dagli oltre 1500 quadri e delegati della Cgil riuniti al Teatro Brancaccio di Roma l’8 aprile.