PUBBLICO IMPIEGO: ORA IL CONTRATTO. RSU A MILANO PER VARARE LA PIATTAFORMA.

 

Dopo la sentenza della Corte Costituzionale che dà forza alle ripetute denunce del sindacato circa l’illegittimità delle pesanti restrizioni operate in questi anni sul pubblico impiego, Cgil Cisl Uil della funzione Pubblica rilanciano sul contratto che chiedono di rinnovare in tempi brevissimi. continua a leggere

FINANZIAMENTI EUROPEI PER LE INFRASTRUTTURE. LA REGIONE TRAGGA INSEGNAMENTO DAI CRITERI ADOTTATI.

La Commissione Europea ha definito il 29 giugno la lista dei progetti assegnatari della prima tranche da 13,1 miliardi di euro (su 26 miliardi totali) dei fondi 2014 – 2020 per le infrastrutture CEF (Connecting Europe Facility) di valenza europea. L’approvazione formale avverrà il 10 luglio continua a leggere

FERMI OGGI I LAVORATORI DI TELECOM. LO SCIOPERO INDETTO DALLA SLC CGIL VUOLE CONTRASTARE ESUBERI E SMEMBRAMENTI.

Scioperano oggi (30 giugno) per 8 ore i lavoratori di Telecom Italia, aderendo ad una mobilitazione indetta nazionalmente dalla Slc-Cgil con alcuni presidi e sit in. continua a leggere

CGIL CISL UIL DEL VENETO A SOSTEGNO DEI GIORNALISTI E DEI POLIGRAFICI DELL’ ANSA CHE TORNANO A SCIOPERARE CONTRO IL PIANO AZIENDALE

Le Segreterie regionali di CGIL, CISL e UIL del Veneto esprimono solidarietà e sostegno alla lotta dei giornalisti e dei poligrafici dell’Ansa in difesa del proprio posto di lavoro e del ruolo da sempre ricoperto dall’Agenzia nel panorama dell’informazione italiana. continua a leggere

JOBS ACT: A CHE PUNTO SIAMO. I DECRETI ATTUATIVI E LE OSSERVAZIONI DELLA CGIL

JOBSNel corso del Consiglio dei Ministri dell’11 giugno 2015 sono stati approvati i testi definitivi di due nuovi decreti legislativi di attuazione del jobs act (Legge Delega 183/2014) entrati in vigore dal 25 giugno. continua a leggere

IPAB: LA REGIONE FERMI LE PRIVATIZZAZIONI. LA FP CGIL DENUNCIA IL PROLIFERARE DI GESTIONI DI TUTTI I TIPI IN ASSENZA DI UNA NORMATIVA E CHIEDE ALLA REGIONE DI DECIDERSI A LEGIFERARE. APPELLO AL CONSIGLIO.

Altro che “autonomia dei veneti”! La Regione non è nemmeno in grado di emanare una legge di riforma delle Ipab, lasciando il settore nel caos. Lo denuncia la Fp Cgil del Veneto, allarmata dal proliferare di scelte privatistiche adottate, struttura dopo struttura, nell’ultimo periodo. continua a leggere