QUOTA 100: INPS CHIEDE LAVORO DOMENICALE

Per far fronte alle domande di Quota 100 l’Inps veneto vuol fare lavorare i dipendenti di sabato e domenica.Lo rileva Assunta Motta, segretaria della FP Cgil regionale. Siamo al caos. L’istituto non ha personale sufficiente. Negli ultimi 4 anni sono usciti dagli uffici veneti 350 lavoratori ed oggi l’organico totale …

CRIMINALITÀ ORGANIZZATA: ZAIA CONVOCHI UN INCONTRO

Dopo Eraclea altri arresti sono stati effettuati in Veneto questa volta per n’drangheta. I segretari generali di Cgil Cisl Uil del Veneto, Christian Ferrari, Gianfranco Refosco, Gerardo Colamarco esprimono la propria preoccupazione e chiedono al presidente della Regione, Luca Zaia, di convocare le Parti Sociali. Questa la loro dichiarazione: “Le notizie di …

CLIMA: LE PAROLE DI MATTARELLA INDICANO LA STRADA

Questa la dichiarazione di Christian Ferrari (Segretario generale Cgil Veneto), Gianfranco Refosco (Segretario generale Cisl Veneto), Gerardo Colamarco (Segretario generale Uil Veneto) dopo la visita del Presidente della Repubblica “Ringraziamo il Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, per aver scelto il Veneto e il Bellunese come luogo da cui lanciare il …

SCUOLA: IL 12 MARZO SIT-IN DAVANTI ALL’UFFICIO SCOLASTICO REGIONALE

Dal primo settembre andranno in pensione nel Veneto 1.963 tra insegnanti e non docenti cui si aggiungono 35 dirigenti scolastici. Ciò aggraverà ulteriormente la carenza di personale nella scuola, che in regione riguarda diverse migliaia di cattedre e che viene di anno in anno rattoppata con il ricorso a personale …

IPAB: RIFORMA ANCORA AL PALO. PRESIDIO IN REGIONE

La riforma delle Ipab è ancora ferma al palo. Siamo a quasi 4 anni dalla presentazione del Progetto di Legge (il numero 25), invischiato da continui slittamenti nonostante le ripetute sollecitazioni del sindacato preoccupato dall’avanzare della privatizzazione del settore e dalle crescenti difficoltà dell’utenza.Ora, all’insegna della parola d’ordine “RIFORMA DELLE …

8 MARZO VENETO: OCCUPAZIONE PIÙ ROSA MA ANCHE PIÙ POVERA E FRAMMENTARIA

Dal 2008 ad oggi l’occupazione femminile è cresciuta in Veneto più di quella maschile. In 10 anni, nonostante il buio della crisi, le lavoratrici dipendenti (pubbliche e private) sono aumentate di 62.695 unità, contro i 35.865 posti di lavoro in più occupati da uomini: una differenza che risulta ancor più …