EMERGENZA INCENDI: MANCANO 3.500 VIGILI DEL FUOCO

Con un presidio stamattina in piazza Montecitorio Cgil, Cisl e Uil chiedono più uomini e mezzi per il corpo dei vigili del fuoco, gravato da tempo da una carenza di organico che oggi diventa clamorosa a fronte dell’emergenza incendi.
In particolare il sindacato ritiene necessaria l’assunzione immediata di tutti gli idonei (circa 3.500) al concorso 814. Le risorse, dicono, possono essere stanziate in legge di stabilità.

Sottolineando l’urgenza del problema, la Fp Cgil Vigili del Fuoco sottolinea che il presidio davanti alla Camera e la messa in stato di agitazione del personale “è solo il primo intervento da parte nostra per esprimere la situazione di disagio che si sta vivendo in questi giorni a causa dei numerosi incendi che coinvolgono il Centro e il Sud Italia.

Nei giorni scorsi – aggiunge la Fp – abbiamo chiesto un puntuale intervento rispetto al piano di assunzioni, ma non abbiamo ricevuto risposta dal governo. Andremo avanti finché non saremo ascoltati”.
Secondo la Fp, “la carenza di organico rischia di arrecare gravi danni alla funzionalità e all’efficienza del Corpo nazionale, oltre che alla sicurezza dei lavoratori che si trovano costretti ad affrontare turni di lavoro massacranti per fronteggiare l’emergenza”.

https://www.facebook.com/fpcgilvvf/videos/500520196959898/

Con le parole chiave , , , , , . Aggiungi ai preferiti : permalink.

I commenti sono disattivati